Bologna tra Pazzini, Rossettini e rebus portiere


A dieci giorni dall’inizio ufficiale del calciomercato, ecco il punto della situazione in casa Bologna. Tre opzioni in porta, possibile Rossettini in difesa, rinnovi in mediana e pista Pazzini per l’attacco

– di Marco Vigarani –

Il portiere Mirante si svincolerà dal Parma (ph. Zimbio)

Il portiere Mirante si svincolerà dal Parma (ph. Zimbio)

Tra dieci giorni inizierà ufficialmente il calciomercato ed il Bologna sta lavorando alacremente per rinforzare se non addirittura rivoluzionare una rosa che ha strappato l’ultimo pass per la Serie A soltanto passando per i playoff. Considerando i contratti ancora in essere per le prossime stagioni, i reparti di difesa ed attacco dovranno essere non solo rinforzati ma anche sfoltiti di alcuni interpreti mentre invece il centrocampo verrà svuotato dall’addio agli atleti in prestito e dovrà essere rifondato.

Porta – Salutato per fine contratto Coppola, si cerca una sistemazione a Stojanovic puntando a trattenere soltanto Da Costa che a fine giugno sarà svincolato. Il brasiliano punterebbe a restare titolare ma ancora non è del tutto chiara la strategia del Bologna che ha sondato l’esperto Storari il quale a 38 anni si sta per svincolare dalla Juventus dopo quattro anni da riserva ma chiede un biennale e potrebbe andare a Cagliari. Una delle piste più battute in Italia porta all’ex parmigiano Mirante che, svincolato, ha attirato le attenzioni anche di Fiorentina e Sampdoria ma negli ultimi giorni i rossoblù si sono fatti sotto con il Milan per sondare la posizione di Agazzi, ormai destinato a lasciare i rossoneri per ritrovare una maglia da titolare.

Luca Rossettini è al Cagliari dal 2012 (ph. Zimbio)

Rossettini può essere il primo rinforzo per la difesa (ph. Zimbio)

Difesa – Il sogno Ogbonna si è infranto quasi subito di fronte alle richieste economiche della Juventus che vorrebbe 8 milioni di euro per il cartellino del difensore classe 1988. La soluzione individuata dal Bologna per rinforzare il pacchetto dei centrali sarebbe allora il trentenne Rossettini che è in uscita dal Cagliari retrocesso e cerca una sistemazione in Serie A: l’affare è possibile a titolo definitivo ma non a cifre elevatissime e soprattutto non chiuderebbe il mercato in entrata per il pacchetto dei centrali. Blindato Masina e riscattato Mbaye, si cercherà di trovare una sistemazione a Garics e Abero per poi rinforzare anche gli esterni: piace il giovanissimo Dickmann del Novara ma è chiaro che per affrontare la Serie A si punti ad una soluzione di maggiore esperienza ed in tal senso è ancora in bilico la posizione di Ceccarelli.

Gaston Ramirez in azione contro il Manchester City (ph 90min.com)

Ramirez può tornare a vestire la maglia rossoblù? (ph 90min.com)

Centrocampo – La prossima settimana potrebbe essere quella dell’ufficiaizzazione di due rinnovi particolarmente attesi dai tifosi rossoblù: quelli di Matuzalem e Zuculini che andranno però a ricoprire il ruolo di alternative ai titolari che Corvino sta cercando. Per il ruolo di regista si continua a lavorare su Cigarini confidando in una richiesta economica ragionevole da parte dell’Atalanta mentre resta vivo sulla trequarti il sogno Ilicic al quale però si è aggiunta in queste ore la suggestione di un ritorno di Ramirez. Il baby Diawara andrà a rinforzare la Primavera, Krsticic dovrebbe essere riscattato limando la richiesta della Sampdoria che comunque non ha interesse a riportarlo a Genova ed intanto Corvino parla con l’amico agente Naletilic sia del talento croato Pjaca (che piace a mezza Europa e viene valutato 10 milioni di euro dalla Dinamo Zagabria) sia di Kuzmanovic, in uscita dall’Inter e portato in Italia proprio dal ds rossoblù ai tempi della sua esperienza fiorentina. Possibile anche ottenere il prestito del baby milanista Mastalli, nativo proprio di Bologna.

Pazzini ha aperto le marcature in Milan-Sassuolo (ph. Zimbio)

Pazzini resta il primo obiettivo per l’attacco (ph. Zimbio)

Attacco – L’idea predominante resta quella legata all’ormai ex milanista Pazzini che però, puntando anche sul suo status di svincolato, continua ad avanzare richieste economiche importanti. La suggestione Destro nasce anche dalla volontà di abbassare le pretese da oltre 2 milioni di euro a stagione più bonus del centravanti di Pescia mentre invece è già sfumata la possibilità di ingaggiare Gignac. Si tratta con la Sampdoria per il riscatto di Sansone alle medesime condizioni già dette per Krsticic, il Cagliari può proporre Sau che non è particolarmente gradito alla piazza sarda ed ambisce alla Serie A, da Firenze continuano ad arrivare voci insistenti di un ritorno della coppia DiamantiGilardino e dal Brasile viene offerto a tutti l’ex milanista Pato. Il Bologna sta però lavorando al ritorno di Borini che è cresciuto proprio nelle giovanili rossoblù ed il Liverpool può cedere, continua a monitorare Defrel senza però chiudere l’affare, segue anche Zapata come alternativa nel ruolo di centravanti e tra i giovanissimi è interessato all’interista Camara.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *