Bologna, Virtus e Fortitudo insieme: la folle domenica dello sport felsineo


Domenica alle 18 si disputeranno in contemporanea le gare di Bologna, Virtus e Fortitudo per la disperazione di 10mila sportivi

– di Marco Vigarani –

Simone Verdi esulta dopo l'1-0 alla Samp (ph. Gazzetta.it)

Domenica i tifosi sceglieranno i dribbling di Verdi contro il Sassuolo… (ph. Gazzetta.it)

Nonostante dalla società facciano percepire un buon grado di soddisfazione, sicuramente lo stadio Dall’Ara gremito sarebbe uno spettacolo gradito dal presidente Saputo. Non bastano però le promozioni e le buone prestazioni di una squadra altalenante ma a tratti spettacolare a convincere 28mila bolognesi a recarsi sugli spalti dell’impianto cittadino ad incitare i propri colori. Tanti fattori contribuiscono al mancato raggiungimento di un obiettivo forse immaginato possibile in tempi brevi ma non c’è dubbio che una giornata come domenica prossima rappresenti una follia. Bologna ha la fortuna di avere tre squadre professionistiche di buon livello ma soprattutto molto amate dal proprio pubblico nonostante la realtà cestistica quest’anno sia stata relegata al campionato di A2. Eppure si cerca comunque il modo di entrare in competizione e costringere i tifosi ad una scelta dolorosa. Ne è un esempio perfetto la clamorosa concomitanza che vedrà Bologna, Virtus e Fortitudo scendere in campo contemporaneamente domenica alle ore 18 costringendo numerosi sportivi felsinei a compiere una scelta.

26 punti all'esordio stagionale per Lawson in bianconero (ph. Virtus)

…i canestri di Lawson contro Ravenna… (ph. Virtus)

Allo stadio Dall’Ara andrà in campo il Bologna contro il Sassuolo in una sfida che potrebbe rappresentare un gradino importante per la crescita delle ambizioni del club ma anche priva di quel fascino storico proprio di altri scontri di Serie A. Senza scomodare le classiche big del campionato, è evidente che possa stimolare molto di più una sfida al Genoa dei nove scudetti piuttosto che ad una società ben organizzata e moderna ma che fino a dieci anni fa militava in C1. Eppure tre settimane fa erano solo 18mila i cuori rossoblù presenti al Dall’Ara per il match proprio contro i liguri pertanto risulta difficile, a meno di un esorbitante afflusso di giovanissimi spinti dalle vantaggiose promozioni, immaginare che la gara contro il Sassuolo possa richiamare numeri particolarmente più significativi. Le inclementi condizioni meteo annunciate sugli spalti scoperti non dovrebbero agevolare la caccia al biglietto a maggior ragione per chi, appassionato di basket, avrà anche l’opzione di seguire la propria squadra del cuore nel caldo di un palasport o del proprio soggiorno. A conti fatti, tra abbonati e simpatizzanti, sono circa 10mila i bolognesi che ogni settimana trepidano per un rimbalzo o un tiro da tre: costoro domenica saranno chiamati ad una scelta.

Mancinelli in azione contro Ravenna (ph. Schicchi)

…o i rimbalzi di Mancinelli a Treviso? (ph. Schicchi)

Alle 18 infatti all’Unipol Arena la bella Virtus di coach Ramagli giocherà contro Ravenna per provare a difendere l’imbattibilità nella quarta giornata del campionato di A2. Per i bianconeri, retrocessi per la prima volta nella loro storia, è in corso una faticosa opera di riconquista del pubblico storico e le prestazioni solide e divertenti fornite sul parquet finora hanno dato una bella spinta. I dati ufficiosi della campagna abbonamenti Virtus dovrebbero essere in linea con quelli della passata stagione e le presenze al palasport hanno già superato le 4mila unità in occasione dell’ultimo impegno casalingo. Tanti tifosi avevano chiesto al club bianconero di provare a spostare la sfida alle 20:30 ma la dirigenza ha scelto di non ascoltare questa vox populi decidendo di correre il rischio di affrontare pesanti defezioni sugli spalti dell’Unipol Arena. Questo problema non si pone per la Fortitudo che scenderà in campo ugualmente alle 18 ma a Treviso e penalizzata da un divieto di trasferta per i propri sostenitori. Niente trasferta quindi per i cuori biancoblù che però non perderanno sicuramente l’occasione per seguire in televisione la diretta dell’incontro magari proprio a scapito della partita tra Bologna e Sassuolo. Scegliere tra un dribbling di Verdi, un canestro di Lawson ed un rimbalzo di Mancinelli non sarà facile. E non sarebbe neanche giusto, ma domenica sarà una giornata folle per lo sport bolognese.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *