Bonucci baluardo, Tatarusanu stoppa Higuain


Top e Flop della 27^ giornata di Serie A

– di Francesco Ferrari –

TOP

Leonardo Bonucci, autore della rete del 2-0 nel successo sulla Lazio

Grande prestazione di Bonucci, autore anche della rete che ha sbloccato l’incontro

Bonucci (Juventus): prestazione maiuscola per il centrale di Allegri: non solo gestisce benissimo la fase difensiva dimostrando sempre grande sicurezza, ma si propone anche spesso in sortite offensive palla al piede e trova, complice l’errore di D’Ambrosio, il gol che sblocca la partita. Un baluardo;

Tatarusanu (Fiorentina): mentre la Fiorentina sbatte sui legni colpiti da Kalinic e Tello, il Napoli deve vedersela con i riflessi del portiere rumeno, autore di una doppia parata strepitosa: grande riflesso basso sul diagonale di Callejon, è prontissimo a rialzarsi e sbarrare la strada anche all’incombente Higuain, che, da posizione centrale, trova i guantoni dell’estremo difensore a negargli la via della rete;

El Sharaawy (Roma): il “Faraone” ritrova il sorriso grazie alla cura Spalletti e sblocca la gara dopo solo 5′ con un gran destro a giro da fuori area che beffa Skorupski; segna la doppietta personale che chiude la partita sul 3-1 sfruttando una ribattuta corta del portiere toscano, insaccando da pochi passi. Lo stimolo di lottare per una maglia azzurra all’Europeo potrebbe renderlo protagonista del finale di stagione.
FLOP

L'errore di D'Ambrosio è costato caro all'Inter

L’errore di D’Ambrosio è costato caro all’Inter

D’Ambrosio (Inter): errore clamoroso del terzino neroazzurro che regala a Bonucci il gol che sblocca il derby d’Italia. Libero da ogni pressione avversaria, rimette al centro dell’area la palla di testa dopo un traversone innocuo di Dybala dalla trequarti, i compagni di reparto sono spiazzati dall’errore del compagno  e non riescono ad evitare la rete bianconera. Un errore pesante che rompe gli equilibri di una gara tutto sommato equilibrata;

Mauricio (Lazio): nel pantano di Reggio Emilia il centrale brasiliano interviene duro in scivolata su Defrel, concedendo così il rigore che sblocca la partita a favore del Sassuolo. Dopo l’errore, perde sicurezza, causando un altro paio di svarioni difensivi rattoppati dai compagni di reparto;

Borriello (Atalanta): entra in campo a metà ripresa al posto di Pinilla e dopo nemmeno 10′ dal suo ingresso, causa in modo ingenuo il rigore che vale il pareggio per il Carpi. Castori ringrazia il suo ex bomber e continua così a sperare nella salvezza;

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *