Bortolotti: “Fortitudo in vendita? Sono giorni decisivi”


Dopo la chiacchierata con Gerardo Cuomo sulla possibilità di acquistare la Fortitudo, Alberto Bortolotti racconta le sue sensazioni sulla vicenda parlando anche del momento di Virtus e Bologna

– di Marco Vigarani –

Alberto Bortolotti

Alberto Bortolotti ha spiegato la vicenda Cuomo-Fortitudo su PlayBologna

Poche ore fa Gerardo Cuomo ha ribadito tramite il portale PlayBologna la sua ferma volontà di acquistare la Fortitudo dalle mani dell’attuale proprietà ricordando anche una precisa serie di eventi che hanno portato nei mesi scorsi ad un avvicinamento delle parti in causa convalidando così ulteriormente le sue proposte. Autore dell’intervista, oggi Alberto Bortolotti spiega il suo punto di vista sulla vicenda tracciando un parallelo con vicende calcistiche di ieri senza trascurare ovviamente il momento dell’altra sponda di Basket City.

Che valore ha oggi l’intervento di Cuomo riguardo la vicenda Fortitudo?Ribadisco innanzitutto che sono stato contattato come persona fuori dai giochi proprio per approfondire i temi della vicenda. Si tratta di una ricostruzione molto precisa che inserisce nuovi elementi nel dibattito che si è scatenato in città nelle ultime settimane. Date e fatti rivelano una volontà di Muratori di cedere il club e mi dispiacerebbe se si arrivasse ad un nulla di fatto perchè ritengo che ci siano le condizioni per concludere l’affare nell’arco di pochi giorni“.

Gerardo Cuomo vorrebbe acquistare la Fortitudo

Gerardo Cuomo vorrebbe acquistare la Fortitudo

La Fortitudo può avere un futuro anche senza Cuomo?Mi viene da pensare alla vicenda del Bologna che ha insegnato che le cordate non sono destinate ad avere un futuro. Non capisco quale potrebbe il problema a concludere la cessione del club a Cuomo visto che non solo sta per entrare in possesso di un’ingente quantità di denaro ma è stato anche assolto dalle accuse a suo carico. Non lo conoscevo ma mi è sembrato una persona pacata e serena che non cerca rivincite ma vorrebbe solo acquistare la Fortitudo“.

Anche in casa Virtus sono giorni problematici: come valuti la vicenda Crovetti?In fin dei conti anche la Virtus si basa su una cordata ma ha anche un socio forte nel mondo cooperativo e quindi assorbe meglio scosse forti come le dimissioni di Crovetti. Si tratta di una perdita importante e mi farebbe piacere che la frattura si ricomponesse perchè Villalta è un’icona ma Crovetti è un ottimo gestore: sono una coppia perfetta. Inoltre mi rifiuto di credere che alla base della decisione ci sia la questione del logo Virtus a cui non ha dato troppo peso neanche la casa madre: per incassare dagli sponsor bisogna fare delle scelte“.

Alla fine oggi forse è il Bologna la realtà sportiva bolognese più serena?Nelle ultime ore la vicenda rossoblù ha vissuto una naturale evoluzione perchè in tutte le esperienze gestionali, sportive e non, serve un riferimento forte. Magari Tacopina può essere stato anche sfortunato, ma le parole spese da Saputo credo che siano condivisibili e rappresentino una visione lucida tanto del passato quanto del momento presente“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *