Botte da orbi tra Vettel e Hamilton ma a Baku vince Ricciardo


Primo successo per Ricciardo su Red Bull a Baku ma continua la battaglia per il titolo tra Vettel e Hamilton

– di Alberto Bortolotti –

Prima vittoria stagionale per Ricciardo a Baku (ph. Zimbio)

A Baku la Red Bull centra la prima vittoria stagionale con Daniel Ricciardo, che precede la Mercedes di Valtteri Bottas il quale brucia sul filo di lana un inedito Lance Stroll su Williams, al primo podio della carriera a soli 18 anni. Si tratta del terzo canadese nella storai della Formula 1, dopo Villeneuve padre e figlio.

Quarto e quinto Vettel ed Hamilton che se le sono date per tutto il tempo di santa ragione: il tedesco è stato anche penalizzato per un “fallo di reazione” successivo a una frenata galeotta dell’inglese. Vettel non è d’accordo: “Non so perchè io ho preso penalità e lui no“. Tanti ingressi della safety car, una interruzione e un duello che è durato fino alla bandiera a scacchi.

Il commento, non esattamente entusiasta, del team principal della Rossa Arrivabene: “Per noi è già un buon punto. Però, facciamo l’analisi della gara, non vogliamo recriminare, perché non è nel nostro stile, ma partendo da quello che è successo tra Bottas e Raikkonen, arrivando, poi, all’episodio di Vettel (con Hamilton, ndr), siamo in Formula 1 o al Colosseo? Se siamo al Colosseo, basta dirlo. Criticare troppo può sembrare inelegante, oppure una scusa da parte nostra. Detto ciò, avete decritto voi la situazione esattamente com’è, cioè, nel dubbio non diamo ragione alla Ferrari“.

Ma anche Hamilton non è soddisfatto: “Posso solo dire che Vettel non ha avuto un comportamento adeguato a un 4 volte campione del mondo oggi. Non si è comportato in un modo corretto, ma è andata così. Non ho fatto brake testing. Ci sono state varie Safety Car e in quel punto spesso le luci della vettura di sicurezza venivano spente, quindi ho rallentato come ho fatto le volte precedenti. Evidenteemente in quel momento lui non stava guardando…“.

Dal settimo al decimo posto Magnussen, Sainz, Alonso e Wehrlein: prima volta a punti per Mc Laren e Sauber. Kimi Raikkonen si è dovuto ritirare. In classifica Vettel ha 14 lunghezze di vantaggio su Hamilton e 42 su Bottas.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *