Brescia batte la Virtus e la Coppa Italia è già finita. Gentile ko


Virtus subito eliminata dalla Coppa Italia per mano di Brescia (97-83). All’assenza di Aradori si aggiunge l’infortunio di Ale Gentile

– di Marco Vigarani –

I ragazzi di Ramagli ci hanno provato ma onestamente sarebbe servito un miracolo. Questa Coppa Italia sta sovvertendo i pronostici ma la Virtus partiva già con un handicap enorme come l’assenza di Aradori, avrebbe dovuto giocare la partita perfetta e proprio a metà dell’incontro ha perso anche l’altra punta di diamante Ale Gentile: Brescia a quel punto ha avuto vita facile. Adesso ci sarà bisogno di riorganizzare le idee per farsi trovare pronti al ritorno del campionato ma soprattutto ritrovare la piena forma fisica degli uomini più importanti di un roster comunque incompleto.

Ale Gentile in azione: la sua gara è stata interrotta da un infortunio muscolare (ph. Resto del Carlino)

La partenza di Brescia è bruciante e solo Lafayette riesce a macinare qualche punto per tenere in vita le Vu Nere che poi crollano sotto i colpi dalla lunga distanza di Michele Vitali e sembrano già pronte ad arrendersi. Nel secondo quarto però Ale Gentile prende in mano la squadra, Lawson lo aiuta con una bomba ed il controbreak riporta la sfida in perfetto equilibrio. A quel punto il dramma: problema muscolare per il numero 0 bianconero che esce dal campo in lacrime. La partita di fatto finisce qui. Perchè i ragazzi di coach Diana trovano punti dentro l’area e dalla lunetta e solo una fiammata dalla lunga distanza riporta per un attimo la Virtus a contatto con un ritrovato Ndoja. Il -1 però è illusione effimera, anche i lombardi iniziano a bombardare dall’arco con Laudry e Luca Vitali prendendo definitivamente il largo. L’ultimo quarto si gioca per dovere di cronaca visto che Brescia allunga fino al +16 e poi si limita a controllare una squadra ferita e disarmata che deve arrendersi.

Coach Ramagli analizza così la sconfitta: “C’è poco da commentare. Era una partita difficile che è diventata difficilissima costringendoci ad inventare giocatori fuori ruolo e situazioni che non ci appartengono. Ci abbiamo provato con tutte le energie che avevamo. Scoccia perdere, ma scocciano di più gli infortuni e speriamo di ricevere notizie positive perchè abbiamo bisogno di preparare lo sprint finale con tutto il roster“.

GERMANI BRESCIA-VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 97-83
(26-17, 46-37; 68-56)
GERMANI BRESCIA: L. Vitali 20, Hunt 8, Moss 6, Moore 22, Landry 8; Sacchetti 4, Traini 10, Ortner 2, Mastellari, M. Vitali 17. All. Diana.
VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Slaughter 9, Baldi Rossi 5, Lafayette 14, Umeh 11, Ndoja 12, Berti ne, Pajola 2, Lawson 17, A. Gentile 11, S. Gentile 2. All. Ramagli.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *