Brescia-Bologna, le voci dei protagonisti


Dopo il pareggio per 1-1 contro il Brescia al Rigamonti, nel dopo partita sono intervenuti mister Lopez ed i giocatori Maietta e Sansone

– di Massimo Righi –

Diego Lopez in zona mista dopo il pareggio di Brescia

Diego Lopez in zona mista dopo il pareggio di Brescia

È un Diego Lopez visibilmente corrucciato quello che si è presentato nel dopo partita, a seguito dell’ennesima prestazione poco convincente dei suoi: “Quando difendi meglio in dieci che in undici non va bene. Siamo andati troppo spesso fuori tempo, soprattutto non abbiamo calcolato bene i tempi delle nostre uscite. Perché Casarini a destra? Ho scelto un centrocampo che mi desse qualità, palleggio ed inserimenti; il Brescia non passava solo dalla sua parte però, ma anche dall’altra fascia. Se vogliamo andare in A senza i playoff dobbiamo vincere e sono d’accordo con Maietta quando dice che dobbiamo tutti dare di più. Aggiungo che serve maggiore determinazione e cinismo, a partire dai singoli passaggi, sin dall’inizio perché in partite come queste non si può non essere pronti dal calcio d’inizio. Perché ho messo Masina nel finale? Perchè ha forza fisica e ci poteva tornare utile nelle ripartenze. Krsticic e Mancosu? Erano reduci da infortuni, hanno fatto una gara di sacrificio, finché hanno potuto. Bessa può dare di più perché ha qualità per poter fare meglio. Non siamo contenti della partita di oggi, in settimana lavoreremo per migliorare dove è necessario”.

Maietta nel post partita col Brescia

Maietta nel post partita col Brescia

In mixed zone è poi intervenuto Domenico Maietta che non ha nascosto il proprio disappunto dopo la presentazione collettiva del Bologna: “Siamo molto arrabbiati per come sono andate le cose. Se vogliamo andare in A dobbiamo fare molto meglio di così. Peccato perchè l’avevamo preparata bene in settimana, poi però non abbiamo risposto sul campo, anche se siamo stati bravi a recuperare lo svantaggio, ma serve più fame degli altri, perchè mancano solo 7 partite. Non è sufficiente avere solo un punto di vantaggio sulla terza, la prossima in casa va vinta a tutti i costi: in settimana ci parleremo e cercheremo una soluzione. Oggi dopo l’1-1 non abbiamo approfittato del momento favorevole per provare ad andare in vantaggio. La nostra condizione? Per me non è quello il problema, quanto il fatto che dobbiamo sbloccarci mentalmente ed essere efficaci anziché belli”. Dopodiché ha parlato Gianluca Sansone, autore del gol dei rossoblù: “Quando siamo entrati in campo per il riscaldamento eravamo carichi e determinati a fare una grande partita. Il primo tempo abbiamo sofferto, ma dopo aver preso gol siamo usciti bene; difficile invece commentare il secondo tempo dove fino all’espulsione ce la siamo giocata poi abbiamo pensato a limitare i danni per prendere il pareggio. Serve qualcosa in più da parte di tutti per arrivare all’obiettivo. Non ci resta che dare tutto nelle sette partite che restano”.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *