Bruxelles Rossoblù parteciperà alla Coppa della Presidenza


La Bruxelles Rossoblù prenderà parte al torneo di calcetto organizzato in occasione della Presidenza italiana all’Unione Europea, che coinvolgerà tutti i club di tifosi italiani di Bruxelles

-di Massimo Righi-

La locandina della cerimonia d'inaugurazione

La locandina della cerimonia d’inaugurazione di Bruxelles Tricolore

A partire dal 13 settembre, a Bruxelles in Belgio, prenderà il via un torneo di calcio a cinque che coinvolgerà le squadre dei tifosi dei club della Serie A organizzato con il patrocinio dell’Ambasciata italiana in Belgio. Si tratta della “Coppa della Presidenza” e si disputerà da metà settembre a metà novembre, con cerimonia di premiazione fissata per il 25 novembre, in occasione del consiglio dei Ministri dello Sport presieduto dall’Italia. Una volta chiuse le iscrizioni, lunedì pomeriggio verranno effettuati i sorteggi per la composizione dei gironi e la definizione del calendario. Le squadre partecipanti saranno composte dai tifosi di Bologna, Fiorentina, Genoa, Hellas Verona, Inter, Juventus, Lazio, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Sampdoria, per un totale di dodici formazioni suddivise in gironi di qualificazioni a cui seguiranno gare ad eliminazione diretta. L’avvio del torneo sarà preceduto da una cerimonia inaugurale che avrà luogo sabato 13 settembre al Campo dell’Ecole Royale Militaire nel parco del cinquantenario di Bruxelles, dove si esibiranno in partite amichevoli le squadre partecipanti al torneo. Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti riguardo al campionato, si invita a consultare il sito www.coppadellapresidenza.eu

Una volta disputate le partite, a partire dalle 17.15, nel cielo di Bruxelles passeranno le Frecce Tricolori. Inoltre, intorno al Campo dell’Ecole Royale, sarà allestita una mostra sulla storia dello sport in Italia, con foto e documenti d’epoca per ripercorrere un secolo di storia sportiva italiana e non solo. E per i più piccini sarà predisposta un’area curata da “Creiamo Insieme”, il progetto tutto italiano, dal 2011 a Bruxelles, per creare uno spazio ludico ed educativo in lingua italiana per i bambini delle famiglie dei connazionali trasferitesi in Belgio. L’incasso della manifestazione verrà devoluto al progetto “Percorso Maddaloni” che ha lo scopo di impartire regole e valori dello sport e del judo ai bambini della periferia di Napoli. Il progetto viene gestito dalla palestra della medaglia d’oro di judo, Giuseppe Maddaloni.

Bruxelles Rossoblù – Come annunciato, anche Bologna avrà il suo ruolo nel Coppa della Presidenza con una squadra che prenderà parte al torneo. I giocatori, fanno parte del club Bruxelles Rossoblù fondato nel 2011 da Piero Venturi, Massimo Busuoli e Fabio Galetti e venne creato per permettere ai tifosi bulgnais di Bruxelles di ritrovarsi, seguire e vivere assieme le vicende del Bologna FC. Il club è cresciuto nell’ultimo anno e conta attualmente una trentina di tifosi tra cui alcuni belgi convertiti alla causa dal vicepresidente ad honorem Benjamin Scoyez, bruxellese d’origine ma col Bologna nel cuore. Il club riprende idealmente il gemellaggio tra le città di Bologna e Bruxelles attivo fin dal XVI° secolo grazie alla prima rivoluzione industriale nel tessile e ben rappresentato dall’imponente statua del dio Nettuno, creata dal fiammingo Jean de Boulogne (il Gianbologna) e simbolo della città felsinea, di cui Re Leopoldo II volle creare a fine ’800 una riproduzione identica da porre a guardia della residenza reale a Bruxelles.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *