Bryant: “A disposizione di Messina e del basket italiano”


La FIP regala una maglia dell’Italia a Kobe Bryant che ringrazia ed offre il suo contributo al movimento ed al ct Ettore Messina

– di Marco Vigarani –

Kobe Bryant posa con la maglia della Nazionale italiana (ph. Eurosport)

Kobe Bryant posa con la maglia della Nazionale italiana (ph. Eurosport)

Il tempo sta scadendo inesorabile. La carriera di Kobe Bryant è giunta ormai agli ultimi giri di lancette dopo mesi trascorsi a raccogliere applausi commossi in giro per gli Stati Uniti. Mai un avversario ha scaldato così tanto i cuori dei tifosi come sta accadendo in questa ultima stagione di una carriera straordinaria dell’unico cestista in grado di poter camminare nel solco lasciato dalla leggenda assoluta Michael Jordan. C’è qualcosa di strano e di magico nell’essere accolto in ogni singola arena con un’ovazione superiore a quella riservata a qualsiasi idolo locale: è il frutto di un ventennio di lavoro duro per restare sempre al top dentro e fuori dal campo. Inevitabilmente il parquet sta però riservando un saluto amaro ad un Bryant ormai ampiamente sulla via del tramonto, in grado di impartire ancora lezioni di basket a LeBron James ma anche di segnare appena 5 punti contro Utah nella peggior sconfitta della sua carriera con un divario finale di 48 lunghezze. Lo sport non è una favola a lieto fine e non regala niente ma lo stesso atleta statunitense non avrebbe voluto niente di diverso da questo ultimo incredibile anno da professionista. Fra i tanti attestati di stima ed affetto, alcuni arrivano anche dall’Italia che ha visto Bryant crescere e muovere i primi passi palleggiando da Rieti a Reggio Calabria passando poi per Pistoia e Reggio Emilia. Proprio da quest’ultima tappa è arrivata nei giorni scorsi una canotta del Basket Reggio, società di prima divisione, che è stata solo l’antipasto al regalo giunto ieri: una maglia della Nazionale italiana con il numero 24. La Federazione ha voluto fare questo dono simbolico a Bryant “per ringraziarlo delle infinite emozioni regalate a tutti gli appassionati di pallacanestro e per l’affetto sempre dimostrato verso l’Italia“. Da parte sua il grande campione ha ringraziato sentitamente spendendo parole importanti: “Per me è un piacere assoluto ricevere questa maglia della Nazionale come regalo del presidente Giovanni Petrucci. Messina è un grandissimo allenatore, io parlo ogni volta che posso con lui, è una persona di grandissima intelligenza e gli ho già detto che sono a sua disposizione per qualunque cosa di cui abbia bisogno. In Italia c’è ancora tanto da fare per il basket ma piano piano lo faremo. Ringrazio tutti per questa bellissima sorpresa”. Parole di facciata o promessa reale di un impegno per il futuro del movimento italiano? Solo il tempo potrà fornirci una risposta.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *