Buchel non ha dubbi: “Vogliamo allungare la striscia positiva”


Il centrocampista austriaco del Bologna Marcel Buchel, non teme la concorrenza a centrocampo ed è fiducioso in vista dell’impegno di sabato contro la Ternana

– di Massimo Righi –

Marcel Buchel in conferenza stampa

Marcel Buchel in conferenza stampa

È un Marcel Buchel risoluto e convinto dei mezzi del Bologna, quello che oggi ha parlato ai giornalisti. Terminato l’allenamento mattutino, con la neve che ormai sta abbandonando i campi di Casteldebole, il centrocampista austriaco ha ammesso che il suo rendimento non è ancora al massimo dopo il rientro dall’infortunio: “E’ normale che ancora non sia del tutto a posto. Devo ritrovare forma e fiducia, oltre che giocare con una certa continuità. Ma è chiaro che essendo in tanti, deve scegliere il mister chi preferisce mandare in campo, dando spazio anche chi ultimamente è stato infortunato. Se ho mai sentito Olivera dopo il fallo? No. Fu un brutto episodio, ma sono cose che capitano, acqua passata. Non cerco rivalse, sono sportivo: quando lo rivedrò, spero solo di vincere sul campo. Anche quel che successe fra Matuzaleme e Krsticic è alle spalle, ora sono compagni di squadra”. Lo stesso Buchel, è tornato subito sul tema della concorrenza a centrocampo: “Non la vedo come una cosa negativa, anzi, ti costringe a non mollare mai e a sudare il doppio per guadagnarti il posto. Non ti devi rilassare un momento”. Con il mercato di gennaio sono arrivati diversi giocatori “si sono inseriti tutti con grande umiltà: da Mancosu che è stato capocannoniere l’anno scorso, a Gastaldello che veniva dalla serie A. Hanno voglia di dimostrare chi sono e di lasciare il segno. L’arrivo di giocatori forti è una cosa positiva per tutti noi ed il mister è molto bravo nel tenere il gruppo dopo gli ultimi innesti”. Buchel ha poi esaltato la vittoria colta a Crotone: “Non saremo stati brillanti è vero, ma per il bel gioco c’è tempo, ora conta il risultato e la concretezza. Non penso quindi che abbiamo fatto un passo indietro perché abbiamo vinto su un campo difficile e particolarmente stretto”. Chiuso con il passato, sabato c’è la Ternana: “Dobbiamo allungare la nostra striscia di risultati positivi. Abbiamo preparato bene la partita ma troveremo una buona squadra, starà in noi cercare di vincere, a maggior ragione davanti al nostro pubblico. All’andata a Terni ci fu la svolta? È vero, ma non guardiamo indietro, dobbiamo pensare al presente ”. Infine, gli obiettivi e la classifica: “Dobbiamo avvicinarci al Carpi e staccare la terza dietro di noi, cerchiamo di guardare al nostro cammino partita dopo partita. La classifica? A noi deve interessare il giusto, mentre credo la guardi maggiormente chi è dietro di noi. Vero è che in serie B le cose cambiano in fretta a seconda di come stai andando”.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *