Bundesliga: Bayern e Dortmund partono bene, cade il Lipsia a Gelsenkirchen


La Bundesliga si è aperta con le vittorie di Bayern e Dortmund, le due favorite per il titolo, mentre esordisce con una sconfitta il Lipsia, squadra rivelazione dello scorso anno

-di Calogero Destro-

Carlo Ancelotti, allenatore del Bayern alla ricerca del sesto titolo consecutivo (ph. Itasportpress.it)

E’ partita la 55° edizione della Bundesliga, che nella passata stagione ha visto trionfare il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti, vincente nell’esordio contro il Bayer Leverkusen. Un 3-1 abbastanza netto quello dell’Allianz Arena, arrivato grazie alle reti dei nuovi arrivati, Süle e Tolisso – l’acquisto più costoso nella storia del club – che chiudono la pratica dopo appena 23′. Il 3-0 lo sigla Lewandowski dal dischetto, ed è un gol storico. Il primo rigore assegnato tramite il VAR in Germania, infatti, è a favore dei bavaresi, dopo che il direttore di gara, con l’ausilio della tecnologia, va a rivedere il contatto dubbio su Müller e decide di concedere il penalty. Il Leverkusen, che approfitta del calo dei padroni di casa a metà della ripresa per affacciarsi in avanti, rendendosi pericoloso in diverse occasioni, si vede negare a più riprese il gol da un ottimo Ulreich, degno sostituto dell’indisponibile Neuer. Mehmedi scrive il 3-1 finale, trafiggendo l’estremo difensore del Bayern con un destro potente sotto l’incrocio. Risponde presente il Dortmund,che proverà ad interrompere il dominio dei bavaresi, alla caccia del sesto titolo consecutivo.  Sotto l’egida del neo allenatore, l’ex Ajax Bosz, i giallo-neri regolano per 3-0 il Wolfsburg con le reti di Pulisic, Bartra e Aubameyang. Quello del terzino spagnolo, però, non è un gol come tanti: lui, catalano fiero e vittima in prima persona di un attentato, non può che dedicare la propria segnatura alle inermi vittime della Rambla. L’esordio del Dortmund ha visto anche il ritorno in campo Mario Goetze, che si era dovuto fermare a Febbraio per un problema legato al metabolismo energetico. Cade invece il Lipsia, sorpresa assoluta dello scorso anno, fra le mura di Gelsenkirchen. Lo Schalke del tecnico italiano Domenico Tedesco (classe ’85) ed alla prima in Bundes, s’impone con un perentorio 2-0, siglato da Bentaleb e Konoplyanka, con i “Die Knappen” che hanno mostrato sprazzi di grande calcio e sembrano poter disputare una stagione fra le posizioni che contano.

Hoffenheim ed Herta ok, Müller, che crack- Inizio ok anche per l’ Hoffenheim del fenomeno Negelsmann (allenatore classe

Nicolai Muller, si è fatto male durante esultando e dovrà star fermo per i prossimi 7 mesi Ph. Fourfourtwo.com)

’87) e per l’Herta Berlino, vittoriose rispettivamente contro Stoccarda e Werder Brema (decisivo Kramaric dalla panchina all’83’). Il derby del Reno fra Moenchengladbach e Colonia lo decide il giovane Elvedi al 49′, con un piatto da sotto misura che trafigge Som (1-0). Pareggio a reti bianche tra Friburgo ed Eintracht – tra le cui fila esordiva K.P. Boateng – mentre a Magonza l’Hannover passa con Harnik. Infortunio alquanto bizzarro in Amburgo-Augusta, terminata 1-0 in favore dei padroni di casa. A decidere la gara è il piattone sul primo palo di Müller, la cui gioia dura però solo pochi istanti a causa di uno sfortunato crack al ginocchio procuratosi durante la propria esultanza. Starà fuori per i prossimi 7 mesi.

Risultati 1° giornata

Bayern-Leverkusen  3-1
Hertha-Stoccarda  2-0
Magonza-Hannover  0-1
Monchengladbach-Colonia 1-0
Schalke-Lipsia  2-0
Wolfsburg-Dortmund 0-3
Amburgo-Augusta    1-0
Friburgo-Francoforte 0-0
Hoffenheim-Brema 1-0

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *