Bundesliga: Re Carlo, come te nessuno mai! Colonia 2°, Dortmund forza 5


Uno storico Ancelotti cancella l’Hertha dal primo posto e fa 7 su 7. Il Dortmund ne segna 5 in casa del Wolfsburg. Il Colonia batte lo Schalke ed è 2°

– di Tiziano De Santis –

Carlo Ancelotti, allenatore del Bayern Monaco (ph. General-anzeiger-bonn.de)

Carlo Ancelotti, allenatore del Bayern Monaco (ph. General-anzeiger-bonn.de)

Siamo solo a inizio stagione e Carlo Ancelotti è già nella storia del mondo Bayern: il suo team sbriciola, infatti, l’Hertha di Pál Dárdai all’Allianz Arena nel big match tra primi in classifica. In realtà la partita non c’è quasi per nulla: Alaba, Lahm, Boateng, Thiago e Müller sono i cambi dell’allenatore italiano rispetto all’ultimo incontro giocato (male) contro l’Ingolstadt. E’ subito il Bayern ad imprimere la propria forza sul campo, ai danni di un Hertha che prova a colpire, invece, in contropiede. Dopo i tentativi di Lewandowski al 2′ e di Müller al 3′ non andati a buon fine causa portiere avversario e mancata precisione, al 16′ è Ribery a segnare un gol da favola mettendo a sedere due giocatori con una serpentina da manuale. L’1-0 al termine della prima frazione di gioco è un risultato strettissimo per quel che si vede in campo: in 45 minuti, tutti eccetto il solo Lahm sono andati al tiro e non è un caso che nella ripresa prima Thiago e poi Robben, subentrato a Müller al 65′ sentenziano il definitivo 3-0 per i bavaresi. Per Ancelotti si tratta della 7^ vittoria in altrettante gare ufficiali sulla panchina dei pluripremiati campioni di Germania, come lui nessuno mai.

L'esultanza di Aubameyang e dei suoi compagni dopo il gol dello 0-2 segnato al Wolfsburg (ph. Bundesliga.com)

L’esultanza di Aubameyang e dei suoi compagni dopo il gol dello 0-2 segnato al Wolfsburg (ph. Bundesliga.com)

Al 2° posto in classifica sale il Colonia di Peter Stöger, che folgora in trasferta il cielo sempre più scuro di Gelsenkirchen grazie ai tre timbri di Osako, Modeste e Zoller. A nulla serve il primo gol di Huntelaar per i padroni di casa, alla 4^ sconfitta consecutiva in 4 partite giocate sinora. Il Brema affonda, al Weserstadion, sotto i colpi del Mainz di Martin Schmidt e del suo Mainz, trionfante per 2 reti a 1 contro i biancoverdi, soli, da ultimi, nella graduatoria della massima serie calcistica tedesca. Se il Moenchengladbach di André Schubert recupera lo svantaggio nei confronti del Lipsia solo all’84’ grazie a Johnson, il Leverkusen di Roger Schmidt sbaglia il secondo rigore degli ultimi due match schiantandosi sul muro dell’Ausburg in un grigio 0-0, cadendo a -5 dalla zona Champions dopo appena 4 giornate. Negli anticipi del martedì, impressionante è il trionfo del Dortmund alla Volkswagen-Arena, dove i padroni di casa del Wolfsburg subiscono ben 5 marcature al cospetto dell’unico gol segnato da Didavi. Per gli ospiti, ad entrare nel tabellino-reti sono Guerreiro al 4′, Aubameyang al 16′ e al 62′, Dembele al 58′ e Piszczek al 73′. Il team di Thomas Tuchel si porta, in tal modo, in 3^ posizione in classifica, scavalcando per differenza reti il Francoforte di Niko Kovač, che esce vittorioso dalla trasferta di Ingolstadt per 0-2. Terza sconfitta consecutiva per l’Amburgo di Bruno Labbadia, che perde 1-0 a Friburgo, mentre Darmstadt e Hoffenheim si annullano rispettivamente al Merck-Stadion am Böllenfalltor dopo l’1-1 firmato Kramaric e Olijnyk.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *