Caccia alla prima vittoria al Dall’Ara contro il Sassuolo. Bis di Tagliavento


Il Bologna non ha mai battuto il Sassuolo al Dall’Ara ma Poli ha realizzato ben 5 gol nel suo anno neroverde. Come all’andata fischia Tagliavento

– di Marco Vigarani –

STORIA – Tutto inizia poco meno di quattro anni fa. Prima del 2014 di fatto Bologna e Sassuolo erano praticamente due totali estranei a causa della lunga militanza del club neroverde nel calcio dilettantistico. Eppure sono i felsinei a non aver ancora strappato un successo al Dall’Ara in questo modernissimo derby emiliano visto che nei tre precedenti sono arrivati due pareggi ed una sconfitta. Desolante anche il conto dei gol: solo uno realizzato e due subiti.

STATISTICHE – Cifre a dir poco sconfortanti accompagnano le due squadre verso il calcio d’inizio. Da una parte il Bologna ha perso sette delle ultime nove partite in campionato, e nessuna squadra di Serie A ha subito più sconfitte in questo parziale. Dall’altra il Sassuolo non vince da sei partite consecutive in campionato ed è rimasto a secco di gol in quattro delle ultime cinque gare. Ecco tutti i precedenti:
2016/17 – 23 ottobre 2016, 1-1 (Verdi, Matri)
2014/15 – 29 agosto 2015, 0-1 (Floro Flores)
2013/14 – 9 marzo 2014, 0-0

EX – In una sfida così povera di storia, non poteva che essere corto anche l’elenco degli ex che comprende però un’architrave del gioco del Bologna. Il centrocampisa Andrea Poli infatti ha disputato la sua prima vera stagione da professionista a Sassuolo in prestito dalla Sampdoria nel 2008/09: per lui 33 presenze e 5 gol che rappresentano il suo record assoluto in carriera.

ALLENATORI – Nella sfida incrociata delle panchina sorride stavolta Roberto Donadoni che ha buoni precedenti contro il Sassuolo (5 vittorie, 1 pareggio, 2 sconfitte) ma anche contro il collega Giuseppe Iachini (2 vittorie, 3 pareggi, 1 sconfitta) che però a sua volta ha spesso sorriso contro il Bologna (5 vittorie, 3 pareggi, 3 sconfitte).

ARBITRO – Come nel girone d’andata, la sfida tra Bologna e Sassuolo sarà diretta dal 45enne Paolo Tagliavento di Terni che ha alle spalle già 216 direzioni di gara in Serie A. Più lacrime che sorrisi per il Bologna (8 vittorie, 3 pareggi e 9 sconfitte) mentre invece il Sassuolo può essere più soddisfatto della designazione (5 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte).

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *