Cacia, due gol per allontanare il mercato?


Con la doppietta di ieri a Lanciano, Daniele Cacia si è riportato in media con le cifre della sua carriera. Ora come si muoverà il Bologna sul mercato?

– di Marco Vigarani –

Cacia abbatte il Lanciano con una doppietta (ph Zimbio )

Cacia abbatte il Lanciano con una doppietta (ph Zimbio )

Non è dato sapere se le voci di mercato lo infastidiscano al punto da spronarlo ulteriormente o lo lascino invece indifferente e concentrato soltanto sulla sua sana ossessione per il gol, ma il Bologna deve ringraziare Daniele Cacia per aver strappato tre punti ieri a Lanciano. L’attaccante calabrese ha messo a segno una doppietta contro una delle sue vittime preferite (sono già 7 i gol ai danni della squadra abruzzese) dimostrando grande senso della posizione e fiuto per la porta e raggiungendo così quota 7 in classifica marcatori ed arrivando a un passo dalle 100 marcature in Serie B: ora sono 99 contando la rete nei play out 2011. Esaminando la carriera di Cacia si nota che la media realizzativa tenuta finora nella sua esperienza bolognese è assolutamente in linea con quella di altre stagioni visto che lo 0,35 attuale è praticamente pari al conto relativo al girone di andata di altri tre campionati giocati tra Piacenza e e Padova. Soltanto nel 2010, ancora in biancorosso, e nel 2012 a Verona egli concluse la prima parte della stagione con cifre migliori siglando gol con medie rispettivamente di 0,5 e 0,58. Anche per numero di reti siglate l’anno attuale si colloca dietro a quelli appena citati che sono sicuramente i più soddisfacenti dell’intera carriera dell’attaccante che arrivò addirittura a maggio 2013 con 24 marcature trascinando i gialloblù alla promozione in Serie A.

Daniele Cacia partecipa a "MortadellaBò"

Daniele Cacia, attaccante del Bologna

Va però considerato all’interno di questa analisi anche l’andamento realizzativo di Daniele Cacia durante il girone di ritorno visto che in metà dei casi è migliorato sensibilmente non fermandosi ad un semplice raddoppio ma arrivando persino a triplicarsi nella stagione 2005/2006 con un passaggio clamoroso dai 6 gol di dicembre ai 18 di fine campionato. Senza cercare conforto in statistiche lontane nel tempo, nell’anno più recente disputato in Serie B alla corte di Maurizio Setti la punta ha messo in rete 13 palloni nella seconda fase del campionato con un incremento che, se proiettato sulla stagione in corso, porterebbe il totale realizzativo a cifre perfettamente in linea con quelle apprezzate nell’arco della sua carriera. Questi conti torneranno utili anche in sede di calciomercato perchè appare chiaro che se Cacia segna gol con la solita regolarità ma non si è soddisfatti della produzione del reparto offensivo rossoblù, la soluzione più semplice potrebbe essere quella di inserire in rosa giocatori con caratteristiche più complementari a quelle del numero nove. Più dispendiosa economicamente e complessa a livello tecnico invece l’opzione che prevede una totale rivoluzione del reparto che partirebbe inevitabilmente proprio dalla rinuncia all’attaccante calabrese magari in favore di qualche diretta concorrente.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *