Cagliari ancora ko, il Crotone non sorpassa ma allunga ancora


I sardi incappano nella seconda sconfitta consecutiva, la prima tra le mura amiche, ma restano al primo posto: il Crotone infatti non va oltre lo 0-0 a Livorno, punto comunque buono per allungare ancora sul Pescara, sconfitto dal Trapani

– di Luigi Polce –

L'entrata poco ortodossa di Luci, che lascia il Livorno in 10 contro il Crotone (ph. iltirreno)

L’entrata poco ortodossa di Luci, che lascia il Livorno in 10 contro il Crotone (ph. iltirreno)

Nella giornata precedente avevamo parlato di un campionato cadetto sempre pronto a regalare sorprese, e anche nel turno infrasettimanale il trend non è stato invertito. Perchè il Cagliari coglie la seconda sconfitta consecutiva, la prima in casa, per mano di un Novara già all’andata capace di mandare al tappeto gli uomini di Rastelli: decide una rete di Gonzales al 36′, mentre 6 minuti prima i sardi erano rimasti in 10 per il doppio giallo rimediato da Fossati. I rossoblù restano comunque al comando della classifica, complice lo 0-0 esterno del Crotone sul campo di un Livorno in inferiorità numerica per oltre 70 minuti, con il tecnico amaranto Panucci che a fine partita si è lamentato parecchio per le troppe (secondo lui) espulsioni comminate in serie B, anche se l’entrata di Luci che ha portato al cartellino rosso è stata piuttosto brutta e scomposta, più consona alle arti marziali che ad una partita di calcio.

I pitagorici comunque riescono ad allungare ancora sul Pescara, che conferma il suo momentaccio cedendo per 2-1 tra le mura amiche al Trapani, rimontato al minuto 89 ma poi nuovamente in vantaggio in pieno recupero grazie al gol di Eramo. Lo stop degli abruzzesi permette al Cesena di portarsi a -2, anche se ai ragazzi di Drago restano i rimpianti per l’1-1 raccolto a La Spezia, mentre il Brescia supera di misura l’Avellino e si avvicina alle zone alte della classifica. La zona play-off è chiusa dall’Entella, che pareggia 2-2 in quel di Salerno, e dal Bari che rifila un poker alla Ternana e torna al successo dopo diverse settimane di digiuno. Per quanto riguarda i bassifondi della classifica, vince solo l’Ascoli che rimonta il Modena grazie ad una doppietta dell’ex Bologna Cacia, superando così il Latina (ko a Perugia), mentre finiscono in parità gli scontri diretti Vicenza-Pro Vercelli (1-1) e Como-Lanciano (1-1).

Risultati: Cagliari-Novara 1-1; Ascoli-Modena 2-1; Bari-Ternana 4-0; Brescia-Avellino 1-0; Como-Lanciano 1-1; Livorno-Crotone 0-0; Perugia-Latina 2-0; Pescara-Trapani 1-2; Spezia-Cesena 1-1; Vicenza-Pro Vercelli 1-1; Salernitana-Entella 2-2

Classifica: Cagliari 61; Crotone 60; Pescara 49; Cesena 47; Novara 46 (-2); Brescia 45; Entella, Bari, Spezia 44; Avellino, Trapani 40; Perugia 37; Ternana 36; Ascoli 35; Latina 33; Livorno, Modena 32; Vicenza 31; Pro Vercelli, Lanciano 30 (-2); Salernitana 27; Como 22

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *