Cagliari campione, Crotone 2°. Modena e Livorno salutano la B


Dopo l’ultima giornata di serie B, il Cagliari si prende il primato. Novara ai play-off all’ultimo respiro, Lanciano da infarto contro il Livorno

– di Luigi Polce –

L’ultimo chilometro della lunghissima maratona di Serie B ha regalato, come quelli precedenti d’altronde, sviste arbitrali unite a emozioni fortissime figlie anche della contemporaneità, che ha permesso colpi di scena e situazione di classifica che mutava di minuto in minuto. La differenza, rispetto alle altre 41 giornate, però è sostanzialmente una: sono arrivati i verdetti definitivi.

La festa del Crotone (ph. LaPresse)

La festa del Crotone (ph. LaPresse)

Il Cagliari vince il campionato di serie B, per la prima volta nella sua storia, grazie allo straordinario gol in rovesciata di Sau che ha permesso ai sardi di piegare le resistenze della Pro Vercelli (2-1) e di tenere dietro il Crotone, vittorioso davanti al proprio pubblico sull’Entella, che proprio all’ultimo perde i play-off. Play-off appunto che saranno contesi dal Trapani, il quale chiude al terzo posto dopo il successo esterno di Bari, e dal Pescara fermato sull’1-1 dal Latina nonostante il 27esimo centro stagionale di Gianluca Lapadula. Le truppe di Cosmi e Oddo accedono direttamente in semifinale e attendono ora l’esito delle sfide del turno preliminare: il Bari (quinto) affronterà il Novara (ottavo dopo il poker sul Modena, che retrocede in Lega Pro), mentre il Cesena (sesto) affronterà lo Spezia (settimo), in gare secche senza l’attenuante del ritorno.

Papera di Pinsoglio, gol di Turchi e Livorno in Lega Pro (ph. lanazione)

Papera di Pinsoglio, gol di Turchi e Livorno in Lega Pro (ph. lanazione)

Per quanto concerne le zone calde della graduatoria, assieme al Como retrocedono direttamente in Lega Pro il Modena e il Livorno, quest’ultimo dopo una partita contro la Virtus Lanciano assurda e che ha lasciato pesanti strascichi per alcune decisioni del sig. Nasca: amaranto avanti 2-0 all’intervallo grazie alla doppietta di Aramu, per gli abruzzesi l’incubo Lega Pro sembra essere concreto. Al minuto 67′ però, l’estremo difensore dei toscani Ricci va in rotta di collisione con Ferrari (partito in offside): il contatto è molto dubbio, per il direttore di gara invece non c’è esitazione: penalty e rosso per Ricci. Entra Pinsoglio, Ferrari trasforma e il Livorno perde inevitabilmente il controllo del match. A pochi minuti dal 90′, lo stesso Pinsoglio liscia la presa su un cross piuttosto innocuo, spalancando la porta a Turchi che ringrazia e segna il primo gol in stagione. Il Lanciano chiude in 9, nel recupero il Livorno avrebbe la chance con Vantaggiato per andarsi a prendere i play-out ma la punta amaranto spreca tutto davanti a Cragno. Agli spareggi con la Salernitana (1-0 al Como) va appunto la Virtus Lanciano, con riserva: dovessero arrivare più di due punti di penalizzazione nel procedimento in corso, il Livorno tornerebbe in vita mentre i ragazzi di Maragliulo sarebbero retrocessi. La stagione regolare è finita, ma ci aspettano ancora altre emozioni negli spareggi post season: non vorrete mica perderle?

Risultati: Avellino-Cesena 1-2; Bari-Trapani 1-2; Crotone-Entella 1-0; Livorno-Virtus Lanciano 2-2; Novara-Modena 4-0; Pescara-Latina 1-1; Pro Vercelli-Cagliari 1-2; Salernitana-Como 1-0; Spezia-Ascoli 0-0; Ternana-Brescia 3-2; Vicenza-Perugia 0-0

Classifica: 1. Cagliari 83; 2. Crotone 82; 3. Trapani 73; 4. Pescara 72; 5. Bari 68; 6. Cesena 68; 7. Spezia 66; 8. Novara (-2) 65; 9. Entella 64; 10. Perugia 55; 11. Brescia 54; 12. Ternana 53; 13. Vicenza 49; 14. Avellino 49; 15. Ascoli 47; 16. Latina 46; 17. Pro Vercelli 46; 18. Salernitana 45; 19. Virtus Lanciano (-4) 44; 20. Livorno 42; 21. Modena 42; 22. Como 33

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *