Cagliari ko, il Crotone torna in vetta. In quattro al terzo posto


I sardi cadono in casa per mano dello Spezia, il Crotone ne approfitta e torna in testa. Per i play-off bagarre pazzesca: in quattro al terzo posto, solo quattro punti dalla terza alla decima

– di Luigi Polce –

Per l’artimetica certezza bisogna aspettare ancora qualche settimana, ma si può tranquillamente dire che il Crotone, in oltre 90 anni di storia, non è mai stato così vicino al Paradiso. I ragazzi di Juric superano di rigore la Virtus Lanciano (a segno Budimir, che si procura il penalty dopo il dubbio contatto con Rigione) e raggiungono quota 70 punti in classifica, allungando a ben 16 punti la distanza dalla terza posizione. Con otto giornate ancora da giocare e 24 punti in palio, il calcolo è presto fatto. Non bastasse tutto ciò, i calabresi possono giocarsi le loro carte anche per il primo posto, visto che il Cagliari non fa più paura come un mesetto fa ed è caduto nella trappola dello Spezia, corsaro al Sant’Elia grazie a Calaiò e Piccolo.

Budimir dal dischetto piega la Virtus Lanciano: Crotone ad un passo dalla serie A (ph. LaPresse)

Budimir dal dischetto piega la Virtus Lanciano: Crotone ad un passo dalla serie A (ph. LaPresse)

Se i primi due posti sono ormai praticamente assegnati, sarà un finale di stagione ricco di emozioni per quanto riguarda i piazzamenti che valgono i play-off. La classifica recita: Cesena, Novara, Bari e Spezia 54 punti, uno in più del Trapani e due in più del Pescara ottavo. Andando però con ordine, la bagarre appena descritta si è delineata in primis causa appunto la vittoria sopra citata dello Spezia in quel di Cagliari, alla quale si sono aggiunti i pareggi nello scontro diretto tra Bari e Cesena (0-0), e del Novara raggiunto in extremis dalla Salernitana (1-1). Il Trapani di Serse Cosmi invece continua a volare, coglie il quarto successo consecutivo dopo il tris al Brescia e si iscrive a pieno titolo nella corsa agli spareggi post-season. Il Pescara risorge e torna al successo, seppur con qualche sofferenza di troppo, contro il Como fanalino di coda: decide la doppietta di bomber Lapadula. La banda di Oddo deve però guardarsi le spalle dalla Virtus Entella, che si fa rimontare dalla Ternana (da 2-0 a 2-2), in una situazione generale assolutamente incerta: tra la terza e la decima posizione occupata dal Brescia, infatti, ci sono appena 4 punti di differenza. Perdono invece terreno il Perugia (ko 2-0 contro l’Ascoli) e l’Avellino (sconfitto 3-0 a Latina), mentre per quanto concerne la zona calda della classifica da registrare l’importante successo del Vicenza nello scontro diretto contro il Livorno, senza gol ormai da oltre 500′. E’ 1-1, infine, tra il nuovo Modena di Bergodi e la Pro Vercelli, con le due compagini che restano in piena lotta per non retrocedere.

Risultati: Crotone-Virtus Lanciano 1-0; Cagliari-Spezia 1-2; Entella-Ternana 2-2; Latina-Avellino 3-0; Perugia-Ascoli 0-2; Pescara-Como 2-1; Pro Vercelli-Modena 1-1; Vicenza-Livorno 2-0; Trapani-Brescia 3-0; Novara-Salernitana 1-1; Bari-Cesena 0-0

Classifica: Crotone 70; Cagliari 68; Cesena, Novara (-2), Bari, Spezia 54; Trapani 53; Pescara 52; Entella 51; Brescia 50; Perugia 47; Avellino, Ternana 44; Latina, Virtus Lanciano (-2), Ascoli 39; Pro Vercelli 38; Vicenza 37; Modena 36; Livorno 33; Salernitana 32; Como 27

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *