Calcio a 5, il Pescara vince lo scudetto


Il Pescara calcio a 5 conquista il suo primo titolo nazionale di categoria, battendo in finale il Kaos Ferrara per 3-1 dopo quattro gare, andando due volte ai rigori

– di Massimo Righi –

Il Pescara calcio a 5 festeggia il suo primo scudetto (ph. divisionecalcioa5.it)

Il Pescara calcio a 5 festeggia il suo primo scudetto (ph. divisionecalcioa5.it)

Per la prima volta nella storia, il Pescara Calcio a 5 ha vinto il campionato italiano di categoria. La squadra di Fulvio Colini, arrivato al quarto titolo nazionale con quattro differenti squadre, ha sconfitto nella finalissima il Kaos Futsal Ferrara, di cui fu allenatore 3 anni fa. Dopo aver perso la finale di Coppa Italia contro l’Asti in marzo, il Pescara si è dunque ampiamente riscattato con lo scudetto, esorcizzando la finale persa nel 2011 contro la Marca Futsal. Ad assistere al trionfo degli abruzzesi, era presente anche il tecnico del Pescara Calcio Massimo Oddo, decisamente partecipe durante la partita, dopo la delusione della serie A mancata per un soffio contro il Bologna ai playoff.

Dopo la vittoria interna e il successo a Ferrara in gara 2, il Pescara aveva ipotecato la vittoria finale, salvo poi cadere ai rigori in gara 3 sempre a Ferrara. In gara 4, tornata a disputarsi in Abruzzo, la compagine biancazzurra ha avuto il secondo match point, ma stavolta non l’ha sprecato. Eppure il Kaos se l’era giocata alla pari se non anche meglio, passando in vantaggio con una percussione centrale di Pedotti con diagonale vincente, gli emiliani erano riusciti a contenere bene i pescaresi, poi la svolta. Kakà, punta del Kaos, si è fatto espellere e il Pescara ne ha subito approfittato per pareggiare con Salas. Chiuso il tempo regolare in parità, ai rigori il Pescara ha trionfato segnando 3 volte contro le 2 dei ferraresi, fatale, è stato l’errore di Wellington Coco che ha centrato la traversa, dopodiché Rogerio ha segnato il penalty decisivo che è valso il tricolore.

C’è quindi una Pescara che festeggia nella stagione sportiva 2014/15, con i bianco azzurri che non possono però parlare di rivincita sul Bologna, in quanto il Kaos (proprio da quest’anno) è interamente legato a Ferrara e non più al capoluogo regionale, con il quale da diversi anni si divideva la piazza. E’ comunque opportuno ricordare come in origine, nei primi anni ’80, il Kaos Futsal nacque e si sviluppò a Bologna, poi si spostò in provincia a San Lazzaro di Savena, per poi dividersi fra Bologna e Ferrara fino al 2014, quando la squadra è divenuta completamente di Ferrara.

Pescara-Kaos 3-1 (5-3, 4-3, 5-6 d.c.r., 4-3 d.c.r.)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *