Campagna abbonamenti: il Bologna ha già superato quota 5 mila, il Cagliari lancia l’abbonamento in 3D


Il Cagliari presenta una novità assoluta per l’Italia: una piattaforma digitale tridimensionale. Il Bologna punta a superare quota 14000 tessere.

-di Luca Nigro-

La curva Andrea Costa (ph. bolognafc.it)

Per tutte le squadre di serie A luglio è il mese dei ritiri ma è soprattutto il periodo in cui più o meno tutte le 20 società della massima serie lanciano la propria campagna abbonamenti. Alcune società puntano ad abbassare i prezzi, altre più o meno cercano di mantenere gli stessi standard della stagione appena conclusa, altre addirittura raddoppiano o triplicano nel tentativo di fatturare il più possibile. Emblematico il caso della Spal che da neopromossa ha “festeggiato” il ritorno in serie A dopo 49 anni aumentando vertiginosamente i prezzi degli abbonamenti salvo fare un deciso dietrofront dopo le pesanti critiche ricevute dai propri sostenitori che si erano già messi sul piede di guerra. Il Bologna invece da due anni mantiene invariati i prezzi, cercando di attuare alcune promozioni che pian piano sembrano dare i frutti sperati. Se al ritorno in serie A anche i rossoblù non furono esenti da critiche, soprattutto per i prezzi nel settore distinti, quest’anno il club di Saputo grazie ai prezzi invariati e ad alcune promozioni per under 14 e 18 e alla richiestissima Bfc for Two (sconto del 10 % in prelazione per un vecchio abbonato che ne presenta uno nuovo anch’esso con libero accesso alla promozione) punta ad abbattere il muro dei 14000 abbonamenti.

La nuova Sardegna Arena in visuale 3D (ph- cagliaricalcio.com)

Lo scorso anno si fermarono a poco più di 13700 ma dopo i primi dieci giorni, i dati sono confortanti e più alti rispetto ad un anno fa grazie alle oltre 5000 tessere già staccate. Le campagne abbonamenti sono spesso variegate e cercano di colpire il tifoso con vari strumenti di marketing ma quella che ha studiato il Cagliari va oltre. I sardi per la nuova Sardegna Arena, hanno proposto una novità assoluta per l’Italia: una piattaforma tridimensionale, realizzata dalla spagnola 3D Digital Venue, grazie alla quale il tifoso potrà già entrare virtualmente nella Sardegna Arena e avere la visuale sul campo dalla postazione selezionata. Nel video di presentazione della campagna, Daniele Dessena e Marco Sau simulano l’acquisto di un posto nel nuovo stadio grazie alla innovativa piattaforma 3D. Ovviamente ogni sostenitore dei sardi se vuole potrà simulare e acquistare il proprio abbonamento online e comodamente da casa. Un’idea moderna e vincente che farà sicuramente scuola. Una linea che, siamo sicuri, molte società seguiranno. Chissà che il Bologna già dal prossimo anno non proponga qualcosa di simile ai propri tifosi, aspettando ovviamente il nuovo Dall’Ara.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *