Candreva illude, Buffon spreca: finisce pari tra Italia e Croazia


Nella sfida tra Italia e Croazia valida per la supremazia nel girone, il gol di Candreva viene annullato da una papera di Buffon per un pareggio 1-1 che non accontenta nessuno. Tifosi croati protagonisti in negativo

– di Marco Vigarani –

Momenti di tensione a San Siro

Momenti di tensione a San Siro

Alla vigilia della gara i timori erano tutti rivolti verso il cielo e le piogge che negli ultimi giorni avevano reso uno stagno il terreno di San Siro. In realtà quello che è piovuto sul campo sono stati soprattutto i fumogeni e i petardi provenienti dal settore dei tifosi croati che hanno costretto l’arbitro a due sospensioni del gioco con il temporaneo rientro delle squadre negli spogliatoi. Nonostante questo incidente di percorso però la gara ha dimostrato che al momento tra Italia e Croazia nessuna delle due contendenti è in grado di prevalere sull’altra visto che gli Azzurri sono stati capaci di bucare quasi subito gli avversari impegnati nella costruzione corale del gioco ma poi sono stati puniti da una papera di Buffon senza riuscire più a reagire. L’assist di Zaza per il primo gol in Nazionale di Candreva aveva fatto sperare in qualcosa di meglio tutto il Meazza ma dopo neanche cinque minuti l’ormai più che esperto portiere bianconero si è dimenticato di distendersi a terra su un diagonale di Perisic lasciando la palla libera di entrare in rete e l’illusione è svanita amaramente. Un infortunio per parte ha privato Conte di Pasqual ma soprattutto Kovac di Modric in un primo tempo che si è spento su un recupero di Ranocchia ai danni di Olic. L’Italia nella ripresa ha cambiato modulo ma l’unico apparso veramente vivo è stato il subentrante e redivivo El Shaarawy che è riuscito a scuotere gli Azzurri nonostante il pressing croato a tratti davvero asfissiante. Nel finale clamorosamente è stata invece la Croazia, ancora con un diagonale di Perisic, a sfiorare il colpaccio da tre punti senza precisione sigillando così un pareggio che non ha fornito a nessuno le risposte desiderate.

La papera clamorosa di Buffon sul tiro di Perisic

La papera clamorosa di Buffon sul tiro di Perisic

Al termine dell’incontro non è apparso soddisfatto neanche Antonio Conte che però ha provato a trovare giustificazioni: “È stata sicuramente una partita tosta e me l’aspettavo. Abbiamo poi avuto più problemi del previsto anche a causa dell’infortunio di Pasqual. Contro una Croazia sicuramente più esperta e rodata di noi però abbiamo dimostrato che questa Italia non si arrende mai. Non posso negare che si possa e si debba fare di più ma non dimentichiamo che abbiamo una coppia di attaccanti con poca esperienza in campo internazionale. Se qualcuno all’inizio della nostra avventura avesse detto che oggi saremmo stati primi nel girone con dieci punti non so in quanti gli avrebbero creduto. Tatticamente ho fatto una variazione imposta dagli infortuni e con la difesa a quattro abbiamo perso i nostri riferimenti ma comunque sono contento soprattutto dell’impatto dei ragazzi che sono entrati in campo come Soriano, El Shaarawy e Pellè: abbiamo bisogno del loro entusiasmo. Al momento della sospensione ho davvero temuto che la gara potesse non riprendere perchè ho visto l’arbitro davvero molto determinato“.

Italia (3-5-2): Buffon; Darmian, Ranocchia, Chiellini; De Sciglio, De Rossi, Marchisio, Candreva, Pasqual (30′ Soriano); Zaza (63′ Pellé), Immobile (55′ El Shaarawy). All.: Conte
Croazia (4-2-3-1): Subasic; Srna, Corluka, Vida, Pranjic; Brozovic (84′ Badelj), Modric (31′ Kovacic); Perisic, Rakitic, Olic (69′ Kramaric); Mandzukic. All.: Kovac
Arbitro: Kuipers (Ola)
Marcatori: 13′ Candreva (I), 17′ Perisic (C)
Ammoniti: Immobile (I), Kovacic, Perisic (C)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *