Candreva sgambetta l’Inter, si riapre la lotta Scudetto


Una doppietta dell’ala biancoceleste Candreva regala a Mancini il secondo ko interno. Fiorentina, Napoli, Juventus e Roma vincono e accorciano le distanze, a ridosso delle prime anche il Milan. In coda perdono le ultime sei eccezion fatta per il Verona, ultimo e ancora a secco di vittorie

– di Luigi Polce –

Altra doppietta per Higuain: per lui sono 16 gol in 17 partite (ph. zimbio)

Altra doppietta per Higuain: per lui sono 16 gol in 17 partite (ph. zimbio)

Una lotta allo Scudetto apertissima, come non si vedeva ormai da diversi anni: questo il regalo di Natale per tutti gli appassionati e tifosi del nostro calcio, che si possono godere le festività in vista di un 2016 che si preannuncia esplosivo. Tutti tranne i supporters interisti, che hanno visto la propria squadra incappare nella seconda sconfitta casalinga in stagione, grazie ad una Lazio vogliosa di scacciare i fantasmi della crisi. Dopo il successo in Coppa Italia, i biancocelesti si ripetono in campionato: una doppietta di Candreva regala tre punti preziosi a Pioli, mentre all’Inter non basta il settimo sigillo in campionato di Icardi. Nel finale espulsi Felipe Melo e Milinkovic-Savic, ma la sostanza non cambia. L’Inter resta sempre al comando della classifica, ma come detto adesso il discorso Scudetto si riapre: c’è un solo punto a dividere la banda Mancini dalla coppia formata da Napoli e Fiorentina. I partenopei hanno espugnato Bergamo con un gol dal dischetto di Hamsik (lo slovacco ne sbaglierà anche un altro nel finale) e alla doppietta del solito Higuain, che viaggia ad una media spaventosa: 16 gol in 17 giornate di serie A, quasi una rete a partita. Lontanissimo il croato Kalinic, che con il suo decimo gol aiuta la Fiorentina a sbrigare la pratica Chievo, chiusa e sigillata poi dal capolavoro balistico di Josip Ilicic. Un 2-0 netto per gli uomini di Paulo Sousa, che restano così nelle zone altissime della classifica.

Doppietta anche per Mandzukic nel 3-2 esterno della Juve sul Carpi (ph. zimbio)

Doppietta anche per Mandzukic nel 3-2 esterno della Juve sul Carpi (ph. zimbio)

Al quarto posto, a sole tre lunghezze dalla vetta, c’è la Juventus che a Modena contro il Carpi trova la sua settima vittoria consecutiva. Padroni di casa che vanno in vantaggio con la rete dell’ex Borriello, poi però una doppietta di Mario Mandzukic e la firma di Paul Pogba spianano la strada ai ragazzi terribili di Max Allegri, furibondo nel finale per l’atteggiamento troppo morbido dei suoi: al 92′ Bonucci riapre la contesa con un autogol fortuito, un minuto dopo Lollo avrebbe sui piedi una ghiotta chance per il pari senza però riuscire ad imprimere al pallone la forza necessaria per battere Buffon. Continua comunque l’operazione rimonta dei bianconeri, che tengono dietro la Roma la quale all’Olimpico ritrova il successo dopo oltre 40 giorni: Genoa battuto dalle reti di Florenzi e Sadiq, classe ’97 al primo gol in A. Torna il sorriso anche in casa Milan, nonostante un primo tempo orrendo al Matusa di Frosinone, dove Ciofani al 19′ porta avanti i suoi. Nella ripresa cambia la musica e i rossoneri la ribaltano grazie ad Abate (in gol dopo oltre due anni, non segnava da Bologna-Milan 3-3), Bacca (ottavo centro in A), Alex e Bonaventura, autore di un’altra prestazione sontuosa.

Capitolo salvezza. Il Verona di Gigi Delneri continua a non perdere, ma non riesce nemmeno a trovare il primo successo stagionale: al Bentegodi è 1-1 tra Verona e Sassuolo con le firme dei bomber Floccari e Toni. Detto di Carpi e Frosinone, che completano assieme al Verona il trio delle squadre che attualmente sarebbero retrocesse, da segnalare il successo per 2-0 della Sampdoria sul Palermo, con Soriano e Ivan che regalano una boccata di aria fresca a Montella. L’Udinese coglie un successo importante in quel di Torino grazie al diagonale di Perica, mentre nell’anticipo del sabato è spettacolo al Dall’Ara tra Bologna ed Empoli: alla fine passano gli ospiti per 3-2, ed entrano nella storia: mai infatti l’Empoli aveva infilato quattro successi consecutivi in serie A. Incredibile ma vero, adesso l’Europa è a portata di mano.

Risultati: Bologna-Empoli 2-3; Carpi-Juventus 2-3; Atalanta-Napoli 1-3; Fiorentina-Chievo 2-0; Hellas Verona-Sassuolo 1-1; Roma-Genoa 2-0; Frosinone-Milan 2-4; Sampdoria-Palermo 2-0; Torino-Udinese 0-1; Inter-Lazio 1-2

Classifica: Inter 36; Fiorentina, Napoli 35; Juventus 33; Roma 32; Milan 28; Sassuolo, Empoli 27; Atalanta 24; Lazio 23; Chievo, Torino 22; Udinese 21; Sampdoria 20; Bologna 19; Palermo 18; Genoa 16; Frosinone 14; Carpi 10; Verona 8

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *