Carpi-Bologna: tutti i numeri della sfida


Sfida praticamente senza storia tra l’esordiente Carpi ed il ben più blasonato Bologna. Zaccardo l’unico ex della gara che sarà arbitrata dall’arbitro internazionale Tagliavento

– di Marco Vigarani –

Pochi mesi fa il Carpi vinse 3-0 al Cabassi (ph. Corriere di Bologna)

Pochi mesi fa il Carpi vinse 3-0 al Cabassi (ph. Corriere di Bologna)

Oggi al Braglia di Modena andrà in scena un derby emiliano assolutamente inedito per la Serie A e che di fatto non ha praticamente alcuna storia. Carpi e Bologna infatti si sono scontrate in gare ufficiali solo l’anno scorso anche se sul terreno di gioco del Cabassi quando gli uomini di Castori si imposero per 3-0 lanciando la volata finale verso la promozione diretta. Quella gara lo scorso 1 aprile si concluse con le reti di Pasciuti, Letizia e Lollo ma anche con l’espulsione di Laribi nel finale ed è significativo fare il paragone tra le due formazioni per capire quanto avvenuto in estate. Il Carpi può contare ancora oggi su otto undicesimi della squadra titolare mentre il Bologna ha conservato soltanto la linea difensiva a tre, il terzino Morleo ed il portiere Da Costa diventato oggi riserva di Mirante. Detto che Carpi-Bologna è andata in scena anche in Serie C nel 1994 e nel 1995, in realtà scavando negli almanacchi si scopre anche un precedente ormai remoto risalente al Campionato di Prima Divisione del 1919: dopo aver vinto la gara d’andata, i rossoblù seppellirono di gol il Carpi nella gara di ritorno in terra modenese con un roboante 6-2 datato 30 novembre.

Cristian Zaccardo, unico ex della gara (ph. Zimbio)

Cristian Zaccardo, unico ex della gara (ph. Zimbio)

Poco significativa anche la pagina degli ex della sfida visto che l’unico protagonista in tal senso è il difensore Cristian Zaccardo, nativo di Formigine ma cresciuto nelle giovanili del Bologna fino ad arrivare all’esordio in prima squadra nel 2001 per disputare tre stagioni da vero protagonista contando complessivamente 91 presenze e 3 gol. Dopo una carriera ricca di soddisfazioni, la scorsa estate ha scelto di accettare la proposta del Carpi proprio all’ultimo giorno di trattative lasciando il Milan. Per completare un quadro che evidenzia chiaramente l’assenza di storia ad alto livello della compagine carpigiana, va rilevato che Delio Rossi non ha mai allenato contro il Carpi e neanche contro il collega Giuseppe Sannino che invece ha affrontato cinque volte il Bologna senza riuscire mai a vincere: il record parla di quattro pareggi ed una sconfitta.

L’arbitro odierno sarà il 43enne ternano Paolo Tagliavento che calca i campi di calcio italiani ormai dal 1990 e dal 2007 è diventato anche internazionale. Anche in questo caso mancano completamente i precedenti con il Carpi mentre invece abbondano quelli con il Bologna: addirittura 18 complessivi di cui 10 in Serie A suddivisi in 2 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *