Carpi sempre pari, passi avanti di Bologna e Avellino


In Serie B conquista un solo punto il Carpi capolista che vede il Bologna accorciare le distanze, il Livorno lascia il terzo posto all’Avellino mentre il Catania sprofonda in zona retrocessione

– di Marco Vigarani –

Trotta fredda il Livorno e issa l'Avellino al terzo posto (ph. Serie B)

Trotta fredda il Livorno e issa l’Avellino al terzo posto (ph. Serie B)

Le assenze sono un alibi solo parziale per un Carpi che sembra vedersi sfuggire dalle dita il miracolo costruito nel girone d’andata: per gli uomini di Castori nel 27esimo turno di Serie B arriva contro l’Entella il terzo pareggio consecutivo senza gol ed ora il margine sulla prima inseguitrice è di soli cinque punti. Ad approfittarne ci pensa il Bologna che grazie al solito Laribi espugna il campo del Cittadella mettendo di nuovo nel mirino il Carpi nonostante il punto di penalizzazione pagato in classifica. C’è un avvicendamento invece al terzo posto con l’Avellino che sfrutta i minuti finali per aggiudicarsi lo scontro diretto di Livorno grazie ad una rete di Trotta che regala agli uomini di Rastelli un terzo posto decisamente inatteso ma meritato dopo la quarta vittoria consecutiva. La striscia vincente del Vicenza invece arriva addirittura a quota cinque con il successo di misura sul fanalino di coda Crotone permettendo ai veneti ripescati solo a fine agosto di condividere proprio con il Livorno il quarto gradino del campionato tenendo a distanza un’altra neopromossa terribile come il Frosinone che ha regolato per 3-2 l’altra matricola Pro Vercelli.

La disperazione del modenese Ferrari dopo il rigore sbagliato (ph. Serie B)

La disperazione del modenese Ferrari dopo il rigore sbagliato (ph. Serie B)

Stesso risultato anche per lo Spezia che, in svantaggio 1-2 contro il Modena sul proprio terreno di gioco fino all’87esimo, completa la rimonta grazie alla doppietta del nuovo arrivato Nene ma ringrazia anche il rigore fallito da Ferrari all’ultimo istante utile dopo aver sottratto il pallone al tiratore designato Granoche. Attualmente l’ultimo posto utile per i playoff sarebbe del Lanciano che però è stato sconfitto 2-0 a Bari dai pugliesi che tentano di entrare nel lotto utile per giocarsi l’ultima promozione rosicchiando punti alla Ternana (sconfitta 0-2 a sorpresa dal Latina) ma non a Perugia e Pescara che invece vincono i rispettivi impegni contro Brescia e Catania. Proprio gli etnei piombano di nuovo nell’incubo scivolando al terzultimo posto quindi in piena zona retrocessione nonostante la rivoluzione tecnica e di organico operata a gennaio: a quota 28 insieme a loro c’è il Varese già penalizzato di due punti che ha pareggiato 0-0 a Trapani.

Risultati
Brescia-Perugia 1-2
Carpi-Entella 0-0
Cittadella-Bologna 0-1
Frosinone-Pro Vercelli 3-2
Spezia-Modena 3-2
Ternana-Latina 0-2
Trapani-Varese 0-0
Vicenza-Crotone 1-0
Bari-Lanciano 2-0
Livorno-Avellino 0-1
Pescara-Catania 1-0

Classifica
Carpi 52; Bologna 47; Avellino 45; Livorno, Vicenza 43; Frosinone 41; Spezia 39; Lanciano 37; Pescara, Perugia 36; Ternana 35; Bari, Pro Vercelli, Trapani 33; Modena, Latina, Cittadella, Entella 30; Brescia 29; Catania, Varese 28; Crotone 25.
(Modena e Catania una partita in meno, Varese penalizzato di due punti, Bologna penalizzato di un punto)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *