Casarini non ha dubbi: “La penalizzazione? Recupereremo sul campo”


Federico Casarini è intervenuto in conferenza stampa dopo la notizia del -1. Il centrocampista predica concentrazione e punta a riprendere il Carpi in classifica

– di Massimo Righi –

Il centrocampista rossoblù Federico Casarini

Il centrocampista rossoblù Federico Casarini

La notizia del punto di penalizzazione arrivata in mattinata, non ha turbato più di tanto i pensieri di Federico Casarini: “È da un po’ che se ne parla, ce l’aspettavamo, non è stato un fulmine a ciel sereno. Noi non ci possiamo fare nulla, i punti ce li sudiamo sul campo e per questo dispiace. È una cosa legata alla vecchia gestione comunque. Ora pensiamo a recuperare sul campo quanto ci è stato tolto e cerchiamo di riprendere il Carpi”. I biancorossi però non si fermano: “Nessuno francamente si aspettava che il Carpi viaggiasse a questo ritmo, ma noi dobbiamo pensare a noi stessi e a puntare al massimo senza curarci troppo degli altri: siamo pur sempre il Bologna e anche se le altre corrono, siamo noi quelli da tener d’occhio”. Guai però a parlargli di Bologna in flessione: “Non credo che siamo in calo, siamo in striscia positiva. Se vogliamo vincerle tutte facciamo un campionato a tre squadre. La Ternana ha giocato un’ottima partita sabato e ci ha messo in difficoltà come hanno fatto altre: chi viene qui si chiude ed è difficile trovare spazi. È chiaro che noi dovevamo fare meglio, così come con il Pescara. In questo campionato non c’è nessuna squadra in grado di ammazzare il campionato, nemmeno il Carpi. Noi obbligati a vincere? Non dobbiamo farci influenzare dalla pressione, facendo solo attenzione al campo. L’aspettativa sul Bologna è elevata, ma secondo me non si deve parlare di Bologna in crisi, perché la gente si fa un’idea diversa rispetto a quella positiva della vittoria di Crotone. Ci dispiace di non riuscire sempre ad offrire quello che vuole il pubblico, ma non perdiamo da diverso tempo e veniamo pur sempre da un pareggio. I giornali? Sono 4 anni che non li leggo, perché non mi interessano i giudizi”. Dall’estate tumultuosa, al rischio fallimento, fino alla nuova proprietà, Casarini trova un aspetto positivo in questo percorso: “Si è formato un gruppo forte, che si è cementato nei momenti di difficoltà di inizio stagione, quando c’era una situazoome complessa in società. Comunque vadano le cose, possiamo contare su un collettivo unito e forte. Con l’arrivo della nuova proprietà l’aspettativa del pubblico è cambiata, ma per noi gli obiettivi sono rimasti gli stessi: vincere e puntare in alto è fondamentale”. Il mercato di gennaio ha portato nuovi giocatori per raggiungere proprio questo scopo: “Con i giocatori arrivati con la precedente gestione siamo arrivati secondi, ora con i nuovi importanti innesti, di cui non scopro certo io il valore, non possiamo che fare meglio. Ci daranno una grossa mano e aumentano una concorrenza che ci fa solo bene perché aggiunge qualità e voglia di lottare”. Eppure la gente acclama Zuculini: “(ride) è senza dubbio un ottimo giocatore, che quando è stato chiamato in causa ha fatto molto bene ed è normale che la gente apprezzi quello che fa. Le scelte però spettano al mister. Io sono felice di giocare perché sono stato fuori a lungo per infortunio e ci è voluto un po’ per riprendere il ritmo. Nel frattempo spero di essere migliorato in questi anni e che il mister possa vedere in me un giocatore che porta qualcosa alla squadra”. Come molti, anche Casarini non concorda con le dichiarazioni di Lotito: “Penso che non siano state parole molto azzeccate. Se il Carpi è lì è perché se lo merita e penso che non abbia subito torti significativi finora. Se vincerà, continuerà a farlo come ha fatto fino adesso, al di là di quel che dice Lotito”. A fine stagione appuntamento col rinnovo? “Vedremo, per il momento è prematuro parlarne, ci rivedremo a fine stagione per capire le intenzioni della società dopo che avrà fatto le sue valutazioni“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *