Castelrotto 2017, giorno 14 – Prove tattiche per reparto, Destro ancora out


Alla mattina in campo la fase difensiva, al pomeriggio spazio all’attacco” ecco l’ultimo giorno a Castelrotto del Bologna

– di Marco Vigarani – 

Mattia Destro tornerà in gruppo solo a Kitzbuhel (ph. Bologna FC)

Dopo una giornata dedicata allo svago con ben 10 km di rafting sul fiume Rienza (affrontati con la difficoltà aggiuntiva del temporale), il Bologna oggi ha lavorato regolarmente con doppia seduta sul campo Laranz di Castelrotto per l’ultimo giorno intero del ritiro 2017. Donadoni ed il suo staff per l’occasione hanno potuto riabbracciare Mirante dopo i fastidi all’anca ma non Destro che invece ha continuato un lavoro differenziato e rientrerà in gruppo solo dal ritiro di Kitzbuhel. Come già accaduto la scorsa settimana, la giornata odierna è stata dedicata alla tattica con una seduta mattutina interamente a vantaggio della fase difensiva ed una pomeridiana invece a disposizione di centrocampisti ed attaccanti per implementare lo sviluppo dell’azione. Trstto distintivo di entrambe le esercitazioni è stata la continua intercambiabilità degli interpreti per verificare tutte le possibili soluzioni a disposizione. Da sottolineare in mattinata il lavoro fatto sulle dinamiche della coppia di centrali difensivi con particolare attenzione ai movimenti combinati secondo il giro palla dell’attacco: si è quindi puntato su una movenza ad elastico che permettesse di seguire lp sviluppo dell’azione offensiva senza però compromettere la stabilità del reparto. Al pomeriggio invece spazio a trequartisti ed esterni d’attacco con una continua variazione degli interpreti dettata dall’assenza di Destro. Nel ruolo di centravanti si sono alternati in particolare Petkovic, Okwonkwo e Verdi. In attesa di scoprire domani nel tardo pomeriggio la composizione del calendario della prossima Serie A, il Bologna svolgerà una sola seduta mattutina per poi dare il via libera a tutti i tesserati subito dopo il pranzo: la prossima convocazione è prevista solo per la partenza per l’Austria.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *