Castelrotto Day 6: Bologna-Sciliar 10-0


Prima amichevole stagionale per il Bologna che ha battuto lo Sciliar per 10-0. Nato il figlio di Da Costa, Morleo e Ceccarelli in uscita

– di Marco Vigarani –

Donadoni osserva il suo Bologna in campo contro lo Sciliar

Donadoni osserva il suo Bologna in campo contro lo Sciliar

Primo test amichevole per il Bologna nel ritiro di Castelrotto e bella vittoria convincente sullo Sciliar con un rotondo 10-0 che porta in calce la firma di Anthony Mounier, autore di una tripletta nei novamta minuti avuti a disposizione (unico rossoblù a non essere mai sostituito). Molto positiva la prova dei trequartisti nel primo tempo che si sono cercati con continuità trovando spesso un Di Francesco molto attivo che ha sbloccato la gara al 12′ su suggerimento di un ispiratissimo Brienza. A segno anche Taider nel primo tempo mentre nella ripresa per i titolari ha trovato la via del gol meritatamente anche Brienza prima che al 70′ Donadoni cambiasse ben nove protagonisti dando minuti e possibilità di segnare anche a Verdi, Masina e Floccari, due volte a segno. Sicuramente più interessanti le trame offensive mostrate nei primi 45 minuti con tanti tocchi rapidi, una buona intesa della coppia di mediana Taider-Crisetig e una discreta compatibilità sulla destra tra Krafth e Mounier. Soddisfazione per Donadoni che ha detto: “È importante portare avanti al meglio il nostro programma e che non si sia fstto male nessuno. Mi piacciono lo spirito e l’atteggiamento dei ragazzi ma potrò avere indicazioni precise solo più avanti. Destro? Sta lavorando, mi aspettavo che potesse essere più avanti ma alla fine del ritiro avremo un’idea più chiara dei suoi tempi di recupero“.

Amadou Diawara (ph. Corrieredellosport)

Incontro in vista con la Roma per cedere Amadou Diawara (ph. Corrieredellosport)

Si sono chiuse oggi a quota 12mila le prelazioni della campagna abbonamenti ed intanto radiomercato nelle ultime ore rilancia un incontro tra Bologna e Roma nei primi giorni della prossima settimana per provare a chiudere una volta per tutte la vicenda Diawara: la volontà del club rossoblù è mettere il ragazzo ed il suo entourage davanti al fatto compiuto, cederlo e poi volare in Canada per relazionare Saputo riguardo ad un problema già risolto piuttosto che doversi trascinare questa scomoda situazione per altri lunghi giorni. Nell’incontro che avverrà a Montreal si cercherà di capire come investire le risorse derivanti dalla cessione del centrocampista (ed eventualmente di un altro pezzo della rosa) per mettere a segno un colpo ad effetto che scaldi anche il cuore dei tifosi. Riccardo Saponara è sicuramente il nome in cima alla lista nonostante le rassicurazioni del presidente empolese Corsi che ha dichiarato incedibile il trequartista: per una cifra intorno ai 10 milioni si potrebbe trovare l’accordo. In alternativa si lavorerà su un altro nome importante ed una suggestione potrebbe essere rappresentata da Stevan Jovetic, in prestito all’Inter dal Manchester City ed il cui riscatto diventerà obbligatorio per i nerazzurri dopo la prima presenza stagionale. Il Bologna potrebbe sfruttare un rientro del montenegrino in Inghilterra per ottenerne un nuovo prestito a condizioni tutte da verificare. Sogni a parte, si lavora ancora sull’idea Cheick Keita, giovane terzino sinistro dell’Entella classe 1996 mentre invece domani saliranno a Castelrotto solo Krejci, Nagy e Pulgar ma non Morleo e Ceccarelli che sono sul mercato. Infine congratulazioni al portiere rossoblù Angelo Da Costa e alla compagna Carlotta per la nascita del primogenito Leonardo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *