Castelrotto Day 7: Bologna-Virtus Acquaviva 9-0, idea Vargas


Seconda amichevole ed ancora una vittoria per il Bologna contro la Virtus Acquaviva per 9-0. Svelata la nuova maglia gialla da trasferta, sul mercato spunta il nome di Jeisson Vargas

– di Marco Vigarani –

Il Bologna è sceso in campo contro l'Acquaviva con la nuova maglia gialla fluo

Il Bologna è sceso in campo contro l’Acquaviva con la nuova maglia gialla fluo

Si conclude stasera il settimo giorno di ritiro del Bologna a Castelrotto con un’altra vittoria netta in amichevole contro la Virtus Acquaviva, società di San Marino. I rossoblù di Donadoni sono in realtà scesi in campo con la nuova maglia da trasferta giallo fluo che interrompe una lunga tradizione strizzando l’occhio alle nuove generazioni che un anno fa avevano particolarmente gradito la tinta della divisa da allenamento. Sotto gli occhi di Pulgar, Nagy e Krejci sono scesi in campo titolari tutti i sostituti della sfida di ieri e, nonostante il vantaggio immediato firmato da Verdi dopo appena un minuto, non hanno destato le stesse impressioni positive sul piano della fluidità della manovra fornite dai compagni contro lo Sciliar. Il primo tempo si è comunque concluso sul 5-0 per merito di uno strabordante Verdi autore di un poker e dell’assist per la rete di testa di Mbaye. In avvio di ripresa ancora a segno subito il Bologna con Brienza appena subentrato a Di Francesco mentre a completare il 9-0 ci hanno pensato Taider e Floccari con una doppietta. Un altro successo importante per i rossoblù nel punteggio anche se la qualità del gioco non è sembrata eccelsa probabilmente anche a causa delle scorie del doppio impegno ravvicinato e della temperatura più elevata rispetto a 24 ore prima.

Jeisson Vargas è nel mirion del Bologna (ph. La Tercera)

Jeisson Vargas è nel mirion del Bologna (ph. La Tercera)

Detto che sembra ormai avvicinarsi la conclusione della vicenda Diawara con il giocatore apparentemente pronto ad accettare la Roma qualora il Bologna riuscisse a trovare la quadratura del cerchio con i giallorossi, nei prossimi giorni Donadoni valuterà se chiedere al suo club un ulteriore rinforzo a centrocampo magari puntando su un profilo di esperienza che possa sostituire Brighi, ormai accasatosi al Perugia. Se è vero che il sogno di mercato si chiama Riccardo Saponara e che il suo entourage è lusingato dell’interesse del Bologna, dall’altra parte bisogna anche valutare la posizione dell’Empoli che non intende dilapidare interamente il proprio parco giocatori a maggior ragione dopo aver già venduto ad ottime cifre sia Mario Rui che Tonelli. La sensazione è che la pista che porta al trequartista ex Milan verrà battuta con forza solo dopo il termine del ritiro di Castelrotto quando la squadra avrà assunto una fisionomia più precisa ed i tanti nuovi arrivati avranno fornito qualche indicazione in più al mister. Intanto però arriva dal Sudamerica un’idea suggestiva per il futuro: il Bologna infatti avrebbe offerto 3,5 milioni di euro per il 70% del cartellino di Jeisson Vargas dell’Universidad Catolica ovvero lo stesso club da cui arrivò dodici mesi fa Erick Pulgar. Nelle idee del club rossoblù il 18enne brevilineo esterno destro cileno potrebbe restare in patria ancora un anno per progredire nella sua crescita (finora 31 presenze, 8 gol ed 8 assist per lui da professionista) per poi sbarcare in Italia seguendo la strada percorsa a suo tempo dall’Udinese per Alexis Sanchez.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *