Catania-Bologna 2-2, le pagelle


Un super Coppola ed uno Zuculini ancora decisivo non bastano al Bologna che pecca soprattutto nella gestione della gara a centrocampo

– di Marco Vigarani –

Zuculini e Laribi, ancora protagonisti oggi come a Latina (ph. bolognafc.it)

Zuculini grande protagonista a Catania con gol e assist (ph. bolognafc.it)

Coppola 7,5 – Ha qualche problema nei rinvii con i piedi ma tra i pali è una sicurezza. Senza di lui probabilmente il Bologna sarebbe affondato davanti alle ondate poderose del secondo tempo del Catania.

Garics 5.5 – Buon primo tempo soprattutto in fase difensiva senza concedere troppo a Monzon ma quando dalla sua parte si allarga Rosina diventa davvero difficile contenerlo e l’austriaco va in confusione.

Paez 5 – Qualche buon intervento incoraggiante, ma la sua colpa è troppo grave in occasione del gol che rimette in partita il Catania subito dopo il raddoppio di Acquafresca. Concede con troppa facilità l’anticipo a Cani.

Maietta 5.5 – Sull’episodio del rigore non commette alcun tipo di irregolarità ma nel corso della gara non appare mai in controllo sull’esperto Calaiò. Inoltre la sua intesa con Paez sembra essere ancora molto acerba.

Morleo 6 – Porta a casa una prestazione complessivamente solida in entrambe le fasi di gioco regalando anche un ottimo cross a Improta nel primo tempo vedendo però vanificare il suo sforzo con una conclusione da dimenticare.

Zuculini 7 – Un gol, un assist e tante occasioni per l’uomo attualmente più importante della rosa del Bologna. L’argentino abbina magistralmente quantità e qualità dando un senso all’intero impianto di gioco rossoblù. Dal 75′ Casarini SV.

Matuzalem 5.5 – Lotta molto contro avversari tenaci e battaglieri ma costruisce veramente poco per la sua squadra. In qualche occasione commette anche errori gravi che rischiano di lanciare la ripartenza avversaria.

Bessa 5.5 – Troppo leggero per questa sfida, viene mandato in campo per assenza di alternative. Non convince mai nonostante abbia un’ottima tecnica che resta inespressa ad eccezione della punizione sventata da Frison. Dal 90′ Giannone SV.

Laribi 6.5 – Firma l’assist per Zuculini che rompe l’equilibrio iniziale, ma resta una spina nel fianco per la difesa del Catania almeno fino a quando ha fiato per correre. Dopo la doppietta al Bari è ancora uno dei protagonisti.

Acquafresca 6 – Sigla un bellissimo gol in diagonale che consente al Bologna di raddoppiare ma sul suo voto pesa tanto l’errore clamoroso che impedisce ai rossoblù di chiudere la gara: spreca un contropiede in superiorità numerica.

Improta 5.5 – All’esordio dal primo minuto, il giovane attaccante ha sicuramente il merito di essere vivo ma anche il demerito di essere troppo impreciso e poco concentrato. Dal 68′ Bentancourt 5 – Dimostra in campo di essere ancora troppo lento e macchinoso per poter trovare spazio.

Lopez 5.5 – Il primo tempo da applausi viene parzialmente oscurato da una ripresa in cui il suo Bologna non riesce a gestire il vantaggio. Basterebbe addormentare la gara e coprirsi ma ancora una volta i cambi non vengono sfruttati a dovere e alla fine la possibile vittoria si trasforma in un pareggio abbastanza amaro che grava le spalle del tecnico di altri punti gettati al vento: siamo già a quota 10.

Catania 6.5 – Il grande merito della squadra di Sannino è quello di non mollare mai neanche per un attimo e di avere la forza di reagire addirittura al doppio svantaggio. Il rigore inventato dall’arbitro non intacca una prestazione offensiva di primissimo livello in cui Rosina si è dimostrato un’arma davvero letale con l’assistenza dell’esperto Calaiò ma anche del sorprendente Cani. Nota di merito anche per l’ottimo portiere Frison.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *