Ceccarelli: “Dobbiamo trovare il giusto equilibrio”


Luca Ceccarelli ha analizzato il momento rossoblù dopo il pareggio interno con il Frosinone in rimonta. Equilibrio e continuità le parole chiave

– di Massimo Righi –

Luca Ceccarelli in conferenza stampa

Luca Ceccarelli in conferenza stampa

Parola d’ordine, equilibrio. Questo è uno dei temi toccati oggi da Luca Ceccarelli, che sulla scia delle dichiarazioni post partita, ha parlato di un buon Bologna nella ripresa, dopo un primo tempo sottotono: “Non siamo partiti bene, poi nel secondo tempo si è visto un altro Bologna. Io comunque sono fiducioso e vedo il bicchiere mezzo pieno. Ripartiamo da quanto di buono si è visto nella ripresa, perché siamo sulla buona strada”. Il confronto di squadra nello spogliatoio all’intervallo, è servito a riordinare le idee: “Nel primo tempo sembravamo spenti, volevamo giocare la palla ma abbiamo avuto difficoltà a farlo. Nella ripresa Lopez ci ha spronato e nel secondo tempo si è visto il nostro miglioramento”. Il terzino romagnolo ha toccato l’argomento continuità, che il Bologna deve trovare per puntare in alto: “Dobbiamo trovare continuità, poi è positivo il fatto che non perdiamo perché perdere fa sempre male, mentre un punto dà morale. Nelle restanti tre partite dobbiamo cercare di fare più punti possibili andando a giocarcela ovunque e senza temere nessuno, siamo il Bologna e dobbiamo dare il massimo”. Questo Bologna però alterna cose positive ad altre negative, come aveva già dichiarato anche Maietta in mixed zone: “Dobbiamo giocare come abbiamo fatto nel secondo tempo col Frosinone. Siamo stati bravi a migliorare nella ripresa e a trovare un equilibrio che dobbiamo assolutamente mantenere”. Ceccarelli ammette di preferire subire un gol da palla inattiva che su azione: “Conta poco a livello difensivo, ma delle due preferisco subire una rete su palla inattiva perché se lo prendessimo su azione, vorrebbe dire che ci siamo disposti male in difesa”. Di qui al 28 dicembre, Ceccarelli fissa l’obiettivo: “Dobbiamo fare 9 punti nelle prossime tre, non posso pensarla diversamente. Dobbiamo sempre pensare a vincere. L’Avellino è una buona squadra, che ha cambiato poco e che si conosce bene, ma noi andiamo là per fare la nostra partita senza aver paura di nessuno pur rispettando gli avversari”. Infine, sul tema mercato, Ceccarelli glissa: “Ritocchi? Forse ci servono più mentalmente. Dobbiamo imparare ad essere meno timorosi perché a volte rispettiamo troppo l’avversario e questo ci limita, mentre il gruppo è valido e compatto e potrebbe fare meglio. Al mercato ci penserà la società se ritiene ci sia bisogno, credo che molto dipenderà da come andranno le prossime partite per poi fare certe valutazioni”.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *