Ceccarelli è sicuro: “Bologna, è scattata la molla”


Il terzino Ceccarelli parla dell’importanza della vittoria di Pescara per il morale del gruppo rossoblù impegnato in Serie B

di Marco Vigarani

Luca Ceccarelli in conferenza stampa

Luca Ceccarelli in conferenza stampa

Reduce da due buone prestazioni che lo hanno reso qualcosa più di un’alternativa al compagno Garics, Luca Ceccarelli si presenta in conferenza stampa per parlare della vittoria sofferta di Pescara in cui ha operato un salvataggio miracoloso e decisivo nei minuti finali. “In quel momento non ho pensato a niente – ammette – mi sono buttato come potevo ed è andata bene però dopo ho pensato che fosse un segnale che ci avrebbe consentito di vincere“. La partita in effetti ha avuto due volti ben distinti e il difensore la analizza così: “Ce l’avevamo in mano sul 3-0 poi abbiamo avuto quasi paura di vincere e ci siamo fatti quasi rimontare ma queste sono le partite più belle da vincere. Ti fanno capire che se vuoi puoi mettere sotto chiunque, ma allo stesso tempo anche che se molli un attimo rischi sempre. Se il Bologna è quello del primo tempo però non ho paura di nessuno e sono sicuro che riusciremo a toglierci grandi soddisfazioni. Portare a casa questi tre punti ci ha sbloccati, ha fatto scattare una molla e ci aiuterà a livello mentale da qui in poi. Anche la difficoltà derivante dall’espulsione ha aiutato a dare quel qualcosa in più al nostro gruppo che, essendo composto da tanti giocatori nuovi, forse ancora mancava. Si vede anche in allenamento che qualcosa è cambiato in positivo“. Imparata la lezione, non resta che metterla in pratica già da sabato quando al Dall’Ara arriverà il Crotone e a proposito della prossima sfida Ceccarelli dichiara: “Abbiamo analizzato la gara contro il Pescara, siamo consapevoli delle nostre qualità e pronti per la prossima sfida anche perché se vogliamo restare in alto in classifica dobbiamo trovare continuità. Stiamo lavorando per questo e il cammino è lungo ma avere due delle prossime tre gare in casa è un vantaggio da non sprecare. Personalmente a Pescara ho visto un bellissimo Bologna e mi aspetto di rivederlo anche sabato“.

Nelle ultime due gare giocate al posto di Garics il terzino ha convinto e dice: “Il posto va guadagnato in qualunque squadra, sapevo che avrei dovuto giocarmi il posto ma non ho mai avuto paura. Penso solo a lavorare tanto durante la settimana e poi lascio decidere al mister. Ora sto giocando io e sono contento“. A proposito di scelte tecniche arriva anche qualche commento sui singoli: “Quando giochi con due punte hai un peso diverso e sicuramente gran parte del merito del primo tempo va a loro. Sono anche convinto che in Serie B nessuno abbia due giocatori del livello di Cacia e Acquafresca. In particolare avevo detto sin dal mio arrivo a Robert che non se ne sarebbe andato e si sarebbe rilanciato a Bologna: ne sono sempre più convinto. Sicuramente lui soffriva ma noi gli siamo sempre stati vicini e ci fidiamo di lui. Anche Stojanovic è stato bravo a sfruttare l’occasione con grande personalità e sabato ne avrà un’altra molto importante“. I benefici dei tre punti si ripercuotono su tutto il Bologna visto che il 31enne di Gambettola dice: “Bisogna lavorare sempre duramente e a testa bassa ma farlo con il morale che abbiamo adesso è sicuramente più facile. Stiamo bene anche fisicamente e lo dimostra il fatto che anche a Pescara abbiamo retto in inferiorità numerica provando anche a ripartire“. C’è poi spazio anche per uno sguardo in generale sul campionato appena iniziato che Ceccarelli conosce bene: “La Serie B è sempre stata un campionato molto equilibrato – dice – ma la qualità in più che può avere una squadra come il Bologna non garantisce la vittoria. Se non corri più degli altri puoi perdere sia con la prima che con l’ultima in classifica e quest’anno mi sembra che il livello sia ancora più equilibrato“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *