Champions League, Messi e Ronaldo nella leggenda


Messi e Ronaldo hanno già superato i migliori marcatori di Champions e la loro carriera è ben lungi dall’essere finita. I due fuoriclasse hanno riscritto la storia della competizione

– di Massimo Righi –

Messi e Cristiano Ronaldo

Messi e Ronaldo, fuoriclasse autentici

Il calcio è cambiato parecchio, così anche i campioni che ne fanno uno degli sport più seguiti al mondo. Il confronto fra le epoche è inevitabile, scomodando paragoni e immaginando scenari ipotetici proiettando le gesta dei grandi giocatori da un’epoca all’altra. Nessuno potrà mai fare paragoni attendibili perché ogni epoca è irripetibile, con i propri ritmi, le influenze ed il sostrato sociale nel quale si è sviluppata. Quel che però possiamo affermare oggi osservando la classifica dei marcatori della Champions League, è che i primi due della classifica, Messi e Cristiano Ronaldo, stanno bruciando ogni record.

Messi e Ronaldo infatti, hanno segnato rispettivamente 75 e 73 reti in Champions, lasciandosi alle spalle campioni di altissima caratura. Pur essendo in testa alla classifica, i due fuoriclasse di Barcellona e Real Madrid sono solo a metà carriera o poco più e quindi continueranno a segnare, a vincere e soprattutto, ad incrementare il loro bottino, staccando ancora di più i mostri sacri (fino a ieri ormai) della competizione. Per anni si è parlato del record di Raul Gonzalez Blanco, stella del Real Madrid, autore di 71 reti in 144 presenze in coppa, con una media realizzativa di 0,49 reti a partita, il quale sembrava inarrivabile e saldo in testa alla classifica, visto che il secondo dietro di lui era l’olandese Ruud Van Nistelrooy con 60 reti in 81 presenze. Continuando così, anche senza i ritmi incalzanti delle ultime stagioni, Messi e Ronaldo diventeranno molto presto imbattibili o difficilmente raggiungibili, dal momento che hanno 27 e 29 anni.

I nomi eccelsi nella graduatoria sono tanti, al 5° posto c’è Shevchenko con 59 reti, poi ci sono tutti gli altri: Henry 51, Inzaghi 50, Di Stefano 49, Eusebio 47, Del Piero, Drogba ed Ibrahimovic 44. Tutti questi campioni, hanno segnato tanto in Champions ma a differenza dei fuoriclasse in testa alla classifica, hanno distribuito il loro bottino di reti nell’arco di tutta la carriera. Messi e Ronaldo invece, hanno già vanificato le imprese (in termini di gol sia chiaro) dei loro compagni. L’argentino peraltro, ha una media spaventosa con 75 reti in 92 presenze in 10 anni di Champions League con una media di 0,82 reti a partita. Solo Di Stefano ha chiuso la carriera con una media più alta, 0,84, considerando le dovute proporzioni presenze/gol.

Della Top 10 dei migliori marcatori, ce ne sono solo due che attualmente possono aumentare il proprio score, gli unici ancora in attività, si tratta di Drogba del Chelsea e di Ibrahimovic del PSG, entrambi con 44 reti. L’ivoriano 36enne si gioca probabilmente le ultime cartucce della propria carriera, mentre lo svedese, 33enne, può ancora dire la sua per qualche stagione. Chi è pronto a scavalcare posizioni in questa classifica è Karim Benzema, fermo a 41 centri ma avendo solo 27 anni, ha tutto il tempo per entrare e stabilizzarsi in questa prestigiosa classifica.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *