Che schiaffo: la Turchia batte l’Italia all’esordio


Italia subito battuta 89-87 dalla Turchia nell’esordio all’Europeo nonostante un grande Gallinari. Subito evidenti le lacune in difesa e sotto canestro del gruppo allenato da Pianigiani

– di Marco Vigarani –

Gallinari è stato protagonista della gara contro la Turchia (ph. Gazzetta dello Sport)

Gallinari è stato protagonista della gara contro la Turchia (ph. Gazzetta dello Sport)

Atteso con grande curiosità ed altrettanta ansia, l’esordio dell’Italia all’Europeo di basket non è andato esattamente nel verso giusto. La Turchia, uno degli avversari più malleabili del girone infatti si è imposta 89-87 sugli Azzurri che così non hanno solo complicato il cammino verso la qualificazione ma gettato qualche ombra sull’identità di questa squadra. L’avvio di gara è stato tremendo con gli avversari (praticamente padroni assoluti di casa a Berlino) a dettare un ritmo infernale alla gara costringendo l’Italia a commettere errori, falli e palloni persi in sequenza dando via libera a Ilyasova e compagni che raggiungono un clamoroso doppiaggio sul 26-13. Nel secondo quarto la musica non cambia più di tanto con il solo Gallinari a mostrare il volto giusto per l’Italia che assiste ad una prova ambivalente di Bargnani, abbastanza convincente in attacco ma distruttivo in difesa e così il distacco si riduce solo parzialmente prima dell’intervallo lungo. La ripresa delle ostilità vede finalmente gli italiani protagonisti guidati da un devastante Gallinari che riesce a condurre il gruppo azzurro fino al -2 sul 67-65. Proprio sul più bello però emergono ancora una volta con prepotenza i gravi problemi della squadra di Pianigiani sotto canestro e la Turchia si affida così alle incursioni indisturbate di Erden per tornare a distanza di sicurezza. Nel convulso finale è ancora Gallinari a provare a ricucire lo strappo ma anche a a sbagliare il tiro libero del possibile pareggio al termine di una prestazione praticamente impeccabile: sono gli scherzi di un destino beffardo ma anche la giustizia di uno sport che quasi sempre premia chi offre di più nell’arco dei quaranta minuti. La speranza di ritrovare finalmente una grande Italia del basket non era un sogno di fine estate ma una possibilità concreta dai fatti: ora tocca ai singoli atleti e soprattutto a coach Pianigiani prendere coscienza dei propri limiti e dare qualcosa in più per il bene del gruppo.

TURCHIA-ITALIA 87-87 (13-26, 42-51, 61-66)
TURCHIA: Muhammed 17, Guler 9, Osman 12, Ilyasova 17, Erden 22; Koksal, Aldemir 4, Mahmotoglu 8, Hersek ne, Korkmaz ne, Ozmmizrak ne, Savas ne. Allenatore: Ataman.
ITALIA: Cinciarini, Belinelli 14, Gentile 12, Cusin 2, Gallinari 33; Hackett 5, Bargnani 12, Datome 7, Melli 2, Aradori, Della Valle ne, Polonara ne. Allenatore: Pianigiani.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *