Chelsea campione e Hull retrocesso: si lotta solo per la Champions League


Verdetti in Premier con la vittoria del Chelsea e l’addio all’Hull City. Ad un turno e mezzo dalla fine si lotta solo per la Champions League

– di Marco Vigarani –

Festa per il Chelsea di Conte che vince subito il titolo (ph. Zimbio)

La Premier League è ormai più che pronta a calare il sipario sulla stagione 2016/17 dopo che anche gli ultimi due verdetti fondamentali sono stati formalizzati. La vittoria va al Chelsea dopo la vittoria in extremis sul WBA con rete di Batshuayi certificando il trionfo di Antonio Conte che ha piazzato il colpo del ko con 13 vittorie consecutive prima del girone di ritorno e poi si è limitato a controllare fino al successo matematico arrivato venerdì. Sesto titolo per i Blues e quarta vittoria per un tecnico italiano dal 2010 ad oggi dopo Ancelotti, Mancini e Ranieri. Durante i festeggiamenti l’ex juventino ha spiegato: “Sono contento soprattutto per i miei calciatori, era difficile ritrovare la fiducia e la determinazione dopo un decimo posto. Voglio ringraziarli uno ad uno per il loro impegno durante tutta la stagione. Dopo la sconfitta con l’Arsenal pensavo a cercare di trovare la giusta soluzione affinchè la squadra trovasse il giusto equilibrio. Durante quella partita non avevo visto niente della mia idea di calcio“. L’altro verdetto che ha chiuso i giochi in fondo alla classifica è la retrocessione dell’Hull City che completa il panorama insieme a Middlesbrough e Sunderland: due su tre erano neopromosse e non ce l’hanno fatta.

Torna subito in Championship l’Hull City (ph. Zimbio)

Quando manca un turno intero più cinque recuperi al termine del campionato allora non restano altri obiettivi da assegnare che non siano la Champions League. Le uniche certezze sono che il Tottenham è matematicamente secondo e quindi già al tabellone principale della massima competizione europea mentre invece l’Everton è sicuro del settimo posto che vale i preliminari di Europa League. Tra Liverpool e United può invece teoricamente succedere ancora di tutto con i Reds però svantaggiati dal non poter disputare ulteriori gare di recupero rispetto alle altre contendenti. City ed Arsenal in particolare proveranno a scippare agli uomini di Klopp l’accesso diretto alla Champions League ma potrebbero anche doversi accontentare una dei preliminari e l’altra dell’Europa League al pari, probabilmente dello United. In classifica marcatori invece ancora Lukaku davanti a tutti con 24 centri ma Kane (22) e Sanchez (21) si sono avvicinati e potrebbero rientrare in gara.

Risultati
RECUPERO Southampton-Arsenal 0-2
Everton-Watford 1-0
WBA-Chelsea 0-1
Manchester City-Leicester 2-1
Sunderland-Swansea 0-2
Bournemouth-Burnley 2-1
Middlesbrough-Southampton 1-2
Stoke City-Arsenal 1-4
Crystal Palace-Hull City 4-0
West Ham-Liverpool 0-4
Tottenham-Manchester United 2-1

Classifica
Chelsea 87; Tottenham 80; Liverpool 73; Manchester City 72; Arsenal 69; Manchester United 65; Everton 61; WBA, Southampton, Bournemouth 45; Leicester 43; West Ham 42; Crystal Palace, Stoke City 41; Burnley, Watford 40; Swansea 38; Hull City 34; Middlesbrough 28; Sunderland 24.
(Chelsea, Tottenham, Manchester City, Arsenal, Manchester United, WBA, Southampton, Leicester, Watford e Sunderland una partita in meno)

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *