Chievo-Bologna: una su tre finisce 0-0. Acquafresca l’ultimo (ed unico) corsaro


Quattro 0-0 su 12 precedenti: questa la storia di Chievo-Bologna. Una sfida che i rossoblù hanno vinto solo nel 2011 grazie ad Acquafresca

– di Marco Vigarani –

Acquafresca in gol a Verona nel 2011, unico successo del Bologna in casa del Chievo (ph. Zimbio)

STORIA – Leggere il dato sui precedenti al Bentegodi potrebbe portare a legittimare quel senso di profonda insoddisfazione comune a tanti tifosi rossoblù quando parlano del Chievo. Su 12 presenze in terra veneta infatti soltanto una volta il Bologna è tornato a casa vincente: è accaduto nel 2011 grazie ad una rete di Acquafresca. I casi restanti hanno visto invece i gialloblu vincere 6 volte e le squadre equivalersi in 5 occasioni ma anche la statistica delle reti è decisamente positiva per i padroni di casa. Il Bologna infatti non solo non vince praticamente mai sul campo del Chievo ma finora ha anche segnato appena 4 reti subendone invece 14. Grande attenzione all’eterno Sergio Pellissier che è il principe dei marcatori nella sfida avendo trovato 5 volte la via del gol. Dall’altra pare però il Bologna può opporre il feeling di Mattia Destro con i ragazzi in gialloblu ai quali ha segnato già ben 6 gol.

STATISTICHE – Si dice Chievo-Bologna e spesso si legge noia, almeno secondo i luoghi comuni. In effetti però il 33% delle sfide viste dal 1993 in poi ha riportato come risultato uno scialbo 0-0 e addirittura per 10 volte i rossoblù sono ripartiti verso l’Emilia senza neanche riuscire a trovare la via del gol. Se a questo aggiungiamo che la squadra di Maran non ha trovato la via per la porta avversaria nelle ultime tre giornate diventa quasi automatico giocarsi l’Under. Da segnalare anche che questa sfida registra una media gol di 2,21. Ecco i tabellini degli ultimi sei incroci:
2016/17 – 26 ottobre 2016, 1-1 (Pulgar, autogol Mbaye)
2015/16 – 15 maggio 2016, 0-0
2013/14 – 26 marzo 2014, 3-0 (Paloschi, Paloschi, Rigoni)
2012/13 – 26 agosto 2012, 2-0 (Pellissier, Cruzado)
2011/12 – 26 ottobre 2011, 0-1 (Acquafresca)
2010/11 – 17 aprile 2011, 2-0 (Constant, Marcolini)

Esordio da professionista in rossoblù per Alessandro Gamberini (ph. Getty Images)

EX – Ormai classico tris di ex rossoblu in maglia Chievo che si ripropone ormai dal 2014. In difesa c’è il bolognese Alessandro Gamberini che è nato anche calcisticamente a Casteldebole collezionando poi 86 presenze da professionista tra il 1999 ed il 2005. In mediana troviamo il corazziere serbo Ivan Radovanovic transitato dall’Emilia nell’annata 2010/11 trovando poca fortuna (12 presenze e 1 gol in Coppa Italia) insieme all’attaccante Riccardo Meggiorini che nel medesimo periodo trovò però maggiore continuità giocando 32 gare segnando solo 3 reti.

ALLENATORI – Nella gara di ritorno dell’anno scorso finalmente Roberto Donadoni è riuscito a battere per la prima volta in carriera il collega Rolando Maran ed ora vorrà provare a migliorare una statistica che lo vede ancora un difficoltà (1 vittoria, 4 pareggi e 5 sconfitte) mentre invece la sua storia contro il Chievo risulta decisamente più positiva (7 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte). Dall’altra parte per il tecnico gialloblù si nota invece grande equilibrio nelle sfide contro il Bologna (4 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte).

ARBITRO – Il compito di dirigere questa sfida pre-natalizia è toccato al 36enne Gianluca Manganiello di Pinerolo che ha esordito in Serie A nel maggio del 2014 e da allora ha arbitrato appena 12 gare. Guardando anche la carriera nelle categorie inferiori ritroviamo precedenti equilibrati con il Chievo (2 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte) ed una sola gara del Bologna: quella persa in casa contro il Vicenza nel 2015 con espulsione di Bessa per doppia ammonizione dopo mezzora.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *