Il Cio assegna le nuove Olimpiadi: Parigi si aggiudica quelle del 2024, Los Angeles i Giochi del 2028


Decisione inedita del Cio che procede con una doppia assegnazione: accordo con Parigi e Los Angeles. Beffata Milano, Napoli candidata per i Giochi del 2032?

-di Luca Nigro-

Parigi e Los Angeles organizzeranno rispettivamente le Olimpiadi del 2024 e del 2028 (ph. zimbio)

Svaniscono le speranze italiane di organizzare i Giochi Olimpici, almeno per i prossimi undici anni. Il Cio ha deciso di procedere con un’inedita doppia assegnazione per il 2024 e il 2028. Il comitato olimpico è arrivato a questa conclusione per evitare un’aspra disputa fra le uniche due città, Parigi e Los Angeles, rimaste in corsa per i Giochi del 2024. L’accordo è stato ratificato in queste ultime ore: Parigi ospiterà le Olimpiadi del 2024, Los Angeles quelle del 2028. La città californiana si è resa disponibile ad aspettare quattro anni in più per ospitare le Olimpiadi, a fronte anche di un riconoscimento economico: a Parigi saranno corrisposti 1,7 miliardi di dollari per l’organizzazione dei Giochi 2024, mentre andrà meglio a Los Angeles che riceverà 1,8 più 500 milioni di bonus per complessivi 2,2 miliardi di dollari. E pensare che fino a qualche mese fa la candidata principe per le Olimpiadi del 2024 era Roma che sembrava non avere ostacoli lungo la sua strada. Poi la discutibile decisione del sindaco Virginia Raggi di rinunciare. Vista la cifra corrisposta a Parigi, è stata sicuramente un’occasione persa sotto tutti gli aspetti: economici, di marketing, d’immagine e di sicuro rilancio della Capitale. Ci ha provato Milano a rimediare cercando di presentare la propria candidatura per i Giochi del 2028 ma la decisione del Cio di procedere con la doppia assegnazione ha spento sul nascere le speranze del sindaco meneghino Giuseppe Sala e del presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni. Strada dunque spianata per Parigi e Los Angeles che organizzeranno rispettivamente le loro terze Olimpiadi. La capitale francese lo farà 100 anni dopo l’ultima volta (1900-1924), la metropoli americana dopo 44 anni (1932-1984). Chissà se l’Italia riuscirà un giorno a bissare l’unica volta che organizzò le Olimpiadi. Roma 1960 è ormai lontanissima nel tempo e nelle sbiadite memorie fatte d’immagini in bianco e nero. Di questo passo si rischia di emulare Parigi (100 anni si raggiungono molto in fretta). In questo momento l’ipotesi Napoli 2032 è troppo prematura anche perché per la nuova assegnazione si dovrà attendere il 2025. Se tutto andrà per il verso giusto, il Bel Paese riavrà i Giochi dopo 72 anni dall’ultima volta ma il rischio di prolungare l’attesa rimane alto e ahinoi facilmente auspicabile.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *