Clamoroso poker PSG al Barcellona. Flop Aubameyang, vince il Benfica


Nei primi due ottavi di Champions League il PSG infligge una lezione di calcio memorabile al Barcellona ed il Benfica supera di misura il Dortmund

– di Marco Vigarani –

Festa grande a Parigi per il successo del PSG sul Barcellona (ph. Zimbio)

Nella serata di San Valentino torna la Champions League e ruba di diritto la scena a cene romantiche ed appuntamenti galanti. Chi ieri ha sacrificato le attenzioni del partner per dedicarsi al calcio non può avere rimpianti a maggior ragione se ha indirizzato il suo sguardo sulla supersfida tra PSG e Barcellona. I ragazzi di Emery hanno infatti inflitto una clamorosa lezione di calcio ai marziani blaugrana che saranno costretti ad un’impresa per passare il turno. A Parigi è finita in trionfo per 4-0 nonostante i dubbi di una vigilia che vedeva i francesi privi di Motta e Silva al cospetto del miglior attacco del pianeta. Eppure è arrivata sul campo la dimostrazione dell’assioma che vede il valore e la volontà del gruppo prevalere quasi sempre sulle individualità a maggior ragione se all’interno del collettivo si esaltano campioni assoluti come Rabiot, Verratti, Di Maria e Cavani. Curiosamente proprio gli ultimi due hanno festeggiato ieri sera sul campo a suon di gol un compleanno memorabile: doppietta per l’argentino che ha aperto le marcature su punizione e rete del definitivo poker per l’uruguaiano. La fame di vittoria del PSG ha annichilito sin dal primo minuto la qualità del Barcellona in particolare a centrocampo e, chiuse le fonti del gioco, anche gli attaccanti di Luis Enrique si sono trovati persi. In vista della gara d ritorno al Camp Nou la strada per gli iberici è ora decisamente in salita anche se, considerando il valore assoluto dei blaugrana, non sembra opportuno vendere la pelle dell’orso prima di averlo ucciso.

Il Dortmund paga la serata negativa di Aubameyang e cade in Portogallo (ph. Zimbio)

Meno spettacolo e gol nell’altra gara di ieri sera ma comunque tante emozioni tra Benfica e Borussia Dortmund con un risultato di misura che lascia aperte tutte le possibilità in vista della gara di ritorno in Germania. Sono stati infatti gli ospiti gialloneri a comandare le operazioni per buona parte dell’incontro collezionando occasioni in serie ma fallendole tutte sistematicamente per poi crollare al primo vero tentativo dei lusitani che hanno trovato il gol con il greco Mitroglou. Protagonista nel Benfica il portiere Ederson, capace di chiudere lo specchio della propria porta con una mezza dozzina di interventi decisivi. Protagonista mancato nel Dortmund invece il centravanti Aubameyang che si è divorato almeno un paio di occasioni nitidissime nel primo tempo per poi concedere il bis poco dopo il vantaggio lusitano e concludere la sua serata da incubo con un calcio di rigore insulso tirato praticamente addosso all’estremo difensore avversario. Nonostante la luna storta del proprio bomber (anche sostituito nella ripresa), i tedeschi hanno pressato praticamente fino all’ultimo minuto utile senza trovare però la via del gol ancora per merito di Ederson. Il Benfica si gode la notte vincente pur essendo consapevole dell’immane difficoltà che affronterà all’ex Westfalenstadion nella gara di ritorno.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *