Coda, Moscardelli e Capello: ex rossoblù di rigore


Tre calci di rigore realizzati da Moscardelli, Capello e Coda (che ne fallisce un secondo) muovono la classifica marcatori degli ex rossoblù. Rosso per Pulzetti, panchina per gli emigrati all’estero

– di Marco Vigarani –

Terzo gol a Salerno per il centravanti Massimo Coda (ph. Gazzetta)

Sale a quota 7 gol stagionali Massimo Coda della Salernitana, sempre a segno nelle ultime tre gare (ph. Gazzetta)

Poche soddisfazioni nell’ultimo turno di Serie A per gli ex rossoblù impegnati a partire da Diamanti, ancora nulla in maglia Atalanta, per arrivare ai neo carpigiani Crimi e Mancosu entrambi insufficienti. L’unica prestazione degna di nota è quella del mediano Radovanovic del Chievo mentre continua a ricevere solo briciole di gloria Gabbiadini al Napoli. Per trovare il primo gol bisogna scendere in Serie B e precisamente a Salerno dove Massimo Coda continua a segnare senza sosta: terza marcatura consecutiva e quarta nelle ultime cinque partite grazie al rigore trasformato contro il Pescara. In realtà il centravanti avrebbe avuto anche la possibilità di raddoppiare ma ha fallito una seconda occasione dal dischetto mentre la rete del 2-2 definitivo porta la firma dell’altro ex rossoblù Ceccarelli, autore dell’assist vincente. Bene Casarini e Terzi, infortunato Cacia, si segnala anche il cartellino rosso rifilato al centrocampista Nico Pulzetti già durante il primo tempo della sfida tra Perugia e Spezia. Scendendo quindi ancora in Lega Pro ecco altri due realizzatori sempre dagli undici metri: si tratta dei bomber Alessandro Capello del Prato (nona rete stagionale) e Davide Moscardelli del Lecce (sale a quota quattro). Curioso esordio per Pazienza con la nuova maglia della Reggiana vist che il centrocampista è stato schierato difensore centrale.

CLASSIFICA MARCATORI EX ROSSOBLU ITALIA
GOL NOME
10 Vantaggiato
9 Capello
7 Coda, Galabinov, Bernacci
6 Gilardino
4 Pasquato, Meggiorini, Valiani, Cacia, Moscardelli
3 Di Gennaro, Bianchi (Paramatti)
2 Gabbiadini, Mancosu, Buchel, Laxalt, Bessa, Sansone, Bassoli, Bentancourt, Tedeschi
1 Moretti, Frara, Zaccardo, Moras, Cherubin, Costa, Pulzetti, Bessa, Troianiello, Rubin, Claiton, Esposito, Terzi, Giannone, Vecsei, Bassoli, Palomeque

 

Sesta rete stagionale per Ishak Belfodil negli Emirati Arabi (ph. El Moudarrib)

Fuori dai convocati per motivi disciplinari, Ishak Belfodil rischia anche di perdere la Nazionale (ph. El Moudarrib)

Sono finalmente ricominciati anche numerosi campionati esteri sia in Europa che in Sudamerica ma per gli ex rossoblù impegnati in squadre straniere le cose non stanno andando affatto bene. In Argentina ad esempio ha giocato quasi tutta la gara Abero con il suo Atletico Rafaela ma non era neanche in panchina Osvaldo nel Boca Juniors mentre in Brasile Cristaldo sembra uscito al momento dalle rotazioni del Palmeiras. Momento difficile per Belfodil che, escluso dalle convocazioni del Bani Yas per motivi disciplinari, sta rischiando di perdere il posto anche nell’Algeria: peccato per lui che negli ultimi giorni del mercato invernale non siano andate in porto le trattative imbastite con Lille e Marsiglia che lo avrebbero riportato in Europa. Se la panchina invece non è una novità per i portieri di riserva Curci e Manninger ma neanche per il difensore Sorensen, diventa un break dalla monotonia della tribuna per Rafa Paez che per una volta è riuscito ad entrare almeno tra i convocati dell’Alcorcon in seconda divisione spagnola. C’è posto a referto ma non in campo anche per Gaston Ramirez, passato poche settimane fa al Middlesbrough mentre invece ha ricominciato a giocare con continuità l’esterno Montelongo, punto fermo del River Plate Montevideo che ha ricominciato la sua stagione lo scorso weekend.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *