Congresso londinese per Isokinetic, Bologna esporta medicina e cultura


L’11 e 12 aprile a Londra, Isokinetic terrà un congresso intitolato “Football Medicine Strategies for Play Care” a cui prenderanno parte i più importanti staff medici delle squadre di calcio più rilevanti

– di Massimo Righi –

Il dottor Stefano Della Villa (ph twitter)

Il dottor Stefano Della Villa (ph twitter)

Questa mattina, presso il centro riabilitativo Isokinetic di Casteldebole, il dottor Stefano Della Villa ha illustrato il programma di un importante congresso che si terrà a Londra l’11 e il 12 aprile prossimi intitolato, “Football Medicine Strategies for Play Care”, che si terrà presso il Queen Elizabeth II Conference Centre, a due passi dal Big Bang. La rassegna, nata e promossa dal centro bolognese Isokinetic, accoglierà specialisti e luminari da tutto il mondo e si avvarrà della competenza degli staff medici delle squadre più importanti del Continente, in quella che sarà una due giorni all’insegna della medicina su scala internazionale: “Ci saranno 200 specialisti che porteranno il proprio contributo – ha detto Della Villa – in un congresso che ospiterà il gotha della medicina nel calcio, ricco di specialisti che hanno operato i più grandi campioni del calcio”. Fra questi, spicca il lavoro fatto negli ultimi 14 anni dal professor Jan Ekstrand, dell’università di Linkoping, in Svezia, che in questo lasso di tempo ha monitorato tutti gli atleti delle squadre di Champions League, considerando ogni trauma da loro subito, studiandone i casi e ricavandone uno studio approfondito. Nel prestigioso Queen Elizabeth II Conference Centre, ex rifugio costruito per i reali inglesi durante la Guerra Fredda, ci saranno 6 aule che faranno lezione in contemporanea, ognuna con la propria specializzazione: dalla medicina d’urgenza, alla terapia, fino alla chirurgia, in quello che sarà un approccio multidisciplinare.

Il logo del congresso che si terrà a Londra (ph Isokinetic)

Il logo del congresso che si terrà a Londra (ph Isokinetic)

La missione del congresso è quella di esportare le conoscenze orgogliosamente maturate in 28 anni (dal 1987) nei centri d’eccellenza medica, introducendo anche il concetto di “cura attraverso l’esercizio che  –come spiega Della Villa, – può essere un farmaco. Sebbene bisogna ancora diffondere e far comprendere la profondità della sua efficacia, l’esercizio può innescare un meccanismo biochimico che accelera il processo di guarigione. Posso dire che dopo tanti anni, anche l’esercizio sta entrando, dopo un lungo percorso, nella sfera della cura del paziente”. Ma non è tutto, perché Isokinetic vuole ribaltare il concetto di medicina verticale, aprendo verso quello orizzontale: vale a dire, non più votato ad una super specializzazione su una certa branca, ma attraversandone altre di modo che si possano comparare e intersecare. “È un gioco di squadra, non individuale – ha sempre spiegato Della Villa – che nella nostra sede londinese è innovativo proprio per questo approccio, dove un Case Manager gestisce un caso e ne è diretto responsabile oltre che coordinatore”. Il dottor Della Villa ha parlato dell’importanza del ruolo dei mass media riguardo il messaggio che Isokinetic vuole diffondere, la prevenzione: “L’esercizio pre partita ma anche post partita, è una prassi molto importante che va introdotta. In molti casi, eseguendo la preparazione adeguata, si possono limitare e addirittura evitare certi traumi. È importante che sin da piccoli gli atleti vengano instradati su questo genere di preparazione”.

Infine, una considerazione sul Bologna: “Ho parlato con Saputo e la dirigenza del Bologna giusto dieci giorni fa. Sono persone serie che hanno le idee chiare e che vogliono fare cose importanti. Saputo ha una visione ampia e concreta delle cose, ma è chiaro che è necessario approdare in serie A quanto prima per dare il là alle idee che ha per il futuro del club”.

Per maggiori informazioni sul congresso, si invita a consultare il sito http://www.footballmedicinestrategies.com/en/

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *