CONMENBOL contro UEFA: lanciata la sfida tra campioni


La federazione americana ha lanciato la sfida all’Europa per una gara tra la vincente della Copa America Centenario e quella di Euro 2016

– di Marco Vigarani –

In arrivo una sfida delle stelle tra campioni di Copa America e di Euro 2016?

In arrivo una sfida delle stelle tra campioni di Copa America e di Euro 2016?

Stanotte si concluderà l’edizione speciale della Copa America voluta per celebrare i cento anni di vita della federazione americana: una competizione davvero divertente che, partita in sordina, ha regalato spettacolo agli appassionati. Tanti gol e giocate di pregevole fattura hanno attirato l’attenzione anche degli europei nonostante il fuso orario e sicuramente anche di tanti operatori di mercato che in questo momento staranno preparando l’assalto a qualche talento di oltreoceano. Il prossimo 10 luglio invece arriverà al capolinea Euro 2016, la canonica rassegna del miglior calcio del Vecchio Continente che è stata allargata a 24 squadre partecipanti dando la possibilità di ammirare qualche bella sorpresa. Chi potrebbe essere però considerato davvero il migliore al mondo: il vincitore della Copa America piena di talento o quello del più tattico Europeo? Evidentemente questa domanda da fantacalcio deve essere passata anche per la testa dei vertici della federazione americana visto che il presidente Alejandro Dominguez ha lanciato ufficialmente la sfida per un match straordinario ed ora è in attesa di una risposta. “Abbiamo sfidato l’Uefa affinché il campione di quest’anno in Francia affrontati il campione della Coppa America del Centenario – ha spiegato – per vedere quale possa essere il campione dell’anno. Siamo in attesa della risposta ufficiale della Uefa. Purtroppo non ci abbiamo pensato prima. Sarebbe stato bello se fosse stato organizzato con più tempo“. Sicuramente si tratta di una proposta interessante che andrebbe però collocata in modo intelligente all’interno di calendari estremamente diversi per tempistiche che difficilmente collimano tra soste e periodi di attività. Inoltre proprio a causa di queste differenze, c’è il rischio che una delle due Nazionali coinvolte possa presentarsi all’appuntamento con la sfida definitiva in condizioni atletiche deficitarie rispetto all’avversario. Verranno sicuramente valutate tutte le variabili ma l’idea ha raccolto in poche ore ampio consenso tra gli appassionati che apprezzerebbero questa sorta di partita delle stelle per decretare la Nazionale migliore al mondo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *