Conte: “Balotelli può ancora conquistare la Nazionale”


Alla vigilia della settimana dedicata agli impegni della Nazionale, il ct Conte apre non solo alle convocazioni degli italiani all’estero ma anche al rossonero Balotelli

– di Marco Vigarani –

Antonio Conte si è presentato ieri al Tribunale di Bari (ph. Zimbio)

Antonio Conte ieri ha presentato il “Settembre Azzurro” (ph. Zimbio)

C’è speranza per tutti in questa Nazionale o almeno questo è il messaggio che ieri il ct Antonio Conte ha voluto lanciare alla presentazione di un settembre che vedrà il colore azzurro dominare in tante diverse categorie: dal beach soccer al calcio femminile e giovanile. In particolare la sua Italia disputerà due partite importanti nel cammino verso Euro 2016 aspettando la visita di Malta a Firenze giovedì 3 ed quella della Bulgaria a Palermo domenica 6: due tappe teoricamente alla portata per aggiungere punti facili ma fondamentali alla classifica sperando magari in un passo falso della Croazia. In vista delle convocazioni ieri Conte ha aperto chiaramente le porte della sua Italia a tutti, compresi emigrati verso campionati esteri pur ammettendo: “Nell’elenco non ci saranno particolari novità perchè è giusto ripartire da chi aveva concluso la stagione con noi compreso Pirlo che finchè sarà in grado di fare la differenza resterà una parte fondamentale di questa squadra. Poi noi siamo vigili su tutti, compresi quelli che giocano all’estero come ad esempio Giovinco che sta tornando un giocatore importante“.

Mario Balotelli torna in Nazionale e si scatena la polemica (ph. Zimbio)

Mario Balotelli può tornare in Nazionale? (ph. Zimbio)

Porta aperta anche all’ex (?) ribelle Balotelli che torna in Serie A con il Milan: “Anche per lui vale lo stesso discorso visto che le porte della Nazionale non sono chiuse a nessuno. Sta al ragazzo meritarsi il posto con prestazioni e comportamenti. Il suo ritorno in Italia è sicuramente uno stimolo per tutti perchè aumenta la concorrenza visto che a Coverciano la porta è girevole“. Conte poi ha parlato delle sue prime impressioni sul nuovo campionato: “Dalla prima giornata sembra un torneo più equilibrato ma quello che mi interessa è soprattutto che gli azzurrabili giochino e lo facciano bene. Il numero degli atleti stranieri è elevato già da diverso tempo ma io penso solo a fare bene con quello che ho a disposizione. Lo scopo è quello di rendere orgogliosi gli italiani quando arriveremo alla fase finale dell’Europeo“.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *