Conte vincente ma espulso, City all’ultimo respiro. Tripletta Rooney


Turno infrasettimanale ad alta intensità in Premier League: il City vince al 96′ mentre Conte si fa espellere, Rooney realizza una tripletta e Salah diventa capocannoniere

– di Marco Vigarani –

Tre gol ed un rigore sbagliato per Wayne Rooney in maglia Everton (ph. Zimbio)

Se tutti i turni infrasettimanali fossero come questa 14ma giornata di Premier League, varrebbe la pena di abolire le partite nel weekend. La girandola di emozioni si è aperta già martedì con il trionfale 4-2 esterno dello United ai danni del Watford che ha messo pressione per una giornata al City che ha poi faticato oltremodo contro il Southampton finendo per agganciare la vittoria soltanto con un gol al 96′ realizzato da Sterling. Anche mister Guardiola non ha lesinato complimenti: “Il momento del gol è stato davvero speciale e lo abbiamo celebrato alla grande prima con i nostri tifosi, e poi nello spogliatoio. Il gol è stato incredibile, perché non c’era assolutamente spazio in area avversaria“. Per i Citizens è però arrivato il 19esimo successo consecutivo in stagione a certificare un avvio assolutamente clamoroso. Al terzo gradino troviamo invece il Chelsea, a sua volta messo in grande difficoltà dallo Swansea, salvato da una rete dell’ex romanista Rudiger ed orfano del tecnico Conte che ha visto tutta la ripresa dalla tribuna dopo essersi fatto espellere per proteste. Restando in tema di atleti passati dalla nostra Capitale, i tifosi giallorossi guardano con nostalgia alla classifica marcatori britannica che ora vede al primo posto l’egiziano Salah, ancora a segno con una doppietta per il Liverpool. Due reti anche per il francese Giroud nella cinquina rifilata dall’Arsenal all’Huddersfield per confermare lo straordinario momento di forma psicofisica dei Gunners ma forse il vero eroe di giornata può essere soltanto Wayne Rooney. Il veterano del gol ha infatti trascinato l’Everton al successo sul West Ham con un tripletta fantastica dopo aver anche sbagliato un calcio di rigore prima di realizzare il tap-in vincente. Erano passati ben 2272 giorni dall’ultimo hat-trick dell’ex Red Devil e la terza marcatura è da antologia con un tiro da metà campo a beffare Hart. Merita però un piccolo spazio anche il Crystal Palace che finalmente lascia l’ultimo posto in solitaria: il pareggio di Brighton inguaia lo Swansea, raggiunto a quota 9 lunghezze nonostante un avvio di stagione da incubo.

Risultati
Arsenal-Huddersfield 5-0
Bournemouth-Burnley 1-2
Chelsea-Swansea 1-0
Everton-West Ham 4-0
Manchester City-Southampton 2-1
Stoke City-Liverpool 0-3
Brighton-Crystal Palace 0-0
Leicester-Tottenham 2-1
Watford-Manchester United 2-4
WBA-Newcastle 2-2

Classifica
Manchester City 40; Manchester United 32; Chelsea 29; Arsenal 28; Liverpool 26; Burnley 25; Tottenham 24; Watford 21; Leicester, Brighton 17; Southampton 16; Newcastle, Everton, Huddersfield 15; Bournemouth 14; Stoke City 13; WBA 12; West Ham 10; Swansea, Crystal Palace 9.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *