Coppa Italia: espulso Verdi dopo 4′, il Bologna non reagisce e viene eliminato dal Cittadella


Bologna penalizzato dall’arbitro che espelle Verdi dopo soli 4′ per una presunta gomitata. Incapaci di reagire, i ragazzi di Donadoni vengono dominati dal Cittadella che si impone 3-0 al Dall’Ara

di Francesco Ferrari

Il Bologna inaugura la stagione 2017-18 con la sfida del Terzo Turno di Coppa Italia contro il Cittadella. Come sempre ottima risposta dei tifosi, in quasi 10.000 si sono alzati dall’ombrellone e sono tornati per assistere alla prima gara ufficiale della stagione. Donadoni schiera una formazione spregiudicata: ben tre i trequartisti al supporto di Mattia Destro: Verdi, Di Francesco e Poli, più avanzato del solito per l’occasione. Subito titolari i due nuovi arrivi del reparto difensivo Gonzalez e De Maio.

L’ingresso delle squadre in campo.

PRIMO TEMPO. Pronti via e subito Cittadella pericoloso al primo affondo: l’attaccante, fortunatamente, cicca clamorosamente il pallone al momento della conclusione. Il primo tiro nello specchio è comunque degli ospiti, con  Schenetti, centrale para Mirante. Al 4′ il fattaccio che cambia la partita: espulso Verdi. L’arbitro decide per il rosso diretto ma la sanzione, vista dalla tribuna, appare eccessiva. Il fallo su Pezzi c’è, contrasto aereo duro ma totalmente involontario. L’arbitro probabilmente capisce di avere esagerato e grazia Torosidis dal giallo per una falciata a centrocampo durante l’azione successiva, ma ormai il danno è fatto. Il Bologna passa al 4-4-1 dopo l’espulsione e il clima si fa incandescente dopo che Poli si fa ammonire per proteste dopo un presunto fallo di mano ai limiti dell’area. Primo tiro del Bologna al 15′ con Di Francesco, debole, si spegne a lato. Il Cittadella prova a pungere un Bologna che, dopo l’espulsione, non ha ancora riorganizzato le idee e al 19′ trova il gol del vantaggio: discesa sulla fascia di Litteri, cross basso  per Kouame che insacca da due passi. Male la difesa del Bologna, specialmente la copertura sugli esterni. Alla mezzora il Bologna ha fatto vedere davvero poco, il Cittadella domina a centrocampo e sulle fasce. Al 35′ applausi dello stadio per Poli, unico del Bologna a dimostrare un po’ di impegno. Conslusione alta di Pulgar al 36′, sarà l’unico tiro nello specchio dei rossoblu del primo tempo. Il finale del primo tempo è tutto del Cittadella che, dopo aver fallito clamorosamente un’occasione con Schenetti, trova il raddoppio al 41′ con Pasa, scattato in posizione dubbia di fuorigioco. Al 45′ terzo gol del Citadella con Litteri, e il Bologna è alle corde. Ogni volta che il Cittadella spinge sull’acceleratore crea qualcosa di pericoloso.

SECONDO TEMPO. Si riparte dal clamoroso punteggio di 3-0, con Krejci al posto di Masina e Petkovic per Destro. Al 2′ Petkovic non è fortunato nel rimpallo con il portiere del Cittadella Paleari che gli rinvia addosso la sfera salvandosi per pochissimo da una figuraccia. Il Cittadella spinge molto sulle fasce e la coppia Schenetti – Litteri mette sempre in difficoltà la difesa rossoblu. Nemmeno Krejci e Petkovic riescono a dare la scossa, il Bologna pare ancora in vacanza. I tifosi, esemplari, continuano ad incitare la squadra nonostante lo sconfortante spettacolo offerto dai ragazzi di Donadoni, imprecisi e con pochissime idee. Al 31′ entra Taider per Nagy e subito tenta la conclusione imbeccato da Krejci: tiro smorzato da un difensore che termina centrale. A 10′ dal termine la gente inizia ad alzarsi dalla tribuna, il Bologna ha decisamente deluso le aspettative. A 5′ dalla fine la curva intona il coro “Meritiamo di più!”, come dargli torto? Petkovic risponde con un tiro che termina abbondantemente alto. Subito prima del fischio finale, Pulgar su punizione trova una deviazione e impensierisce Paleari che però risponde con un buon riflesso. La partita termina con i fischi del dall’Ara. Il Bologna è stato penalizzato dall’arbitro Abisso ma non ha nemmeno avuto la capacità di reagire contro una squadra nettamente inferiore sul piano tecnico.

BOLOGNA (4-2-3-1): Mirante; Torosidis, De Maio, Gonzalez, Masina (46′ Krejci); Pulgar, Poli; Verdi, Nagy (75′ Taider), Di Francesco; Destro (46’ Petkovic). A disposizione: Da Costa, Santurro, Mbaye, Krafht, Helander, Maietta, Gastaldello, Taider, Crisetig, Donsah, Petkovic, Krejci, Okwonkwo. All. Donadoni.

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Caccin (70′ Salvi), Adorni, Camigliano (61′ Bartolomei), Pezzi (9′ Benedetti); Pasa, Iori, Siega; Schenetti; Litteri, Kouame. A disposizione: Corasaniti, Varnier, Benedetti, Salvi, Settembrini, Bartolomei, Maronilli, Maniero, Arrighini, Fasolo, Bizzotto. All. Venturato.

Arbitro: Abisso di Palermo.

Reti: 19’ pt Kouame, 41’ pt Pasa, 45’ pt Litteri.

Espulsi: Verdi (Bo) al 4′.

Ammoniti: Poli, Masina (Bo), Schenetti, Iori, Caccin (Ci).

 

Il commento dell’intervallo

Pubblicato da Il Pallone Gonfiato su Sabato 12 agosto 2017

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *