Coppa Italia: l’Alessandria si regala il Milan, c’è Juve-Inter


Continua la favola del club piemontese, che in Coppa Italia batte anche lo Spezia e si guadagna una storica semifinale contro il Milan. Dall’altro lato del tabellone, derby d’Italia tra Juventus e Inter

– di Luigi Polce –

Bacca e Niang trascinano il Milan in semifinale (ph. zimbio)

Bacca e Niang trascinano il Milan in semifinale (ph. zimbio)

Con Lazio-Juventus di ieri sera, si è delineato il quadro delle semifinali della Coppa Italia. Un torneo rivelatosi per certi versi folle, e che ha riacceso un minimo di interesse attorno a sé soprattutto grazie all’incredibile favola dell’Alessandria: i piemontesi, dopo aver eliminato Alto Vicentino, Pro Vercelli, Juve Stabia, Palermo e Genoa, hanno espugnato anche il Picco di La Spezia, regalandosi il sogno della semifinale contro il Milan. Tutto merito di Bocalon, subentrato a 20′ dalla fine, che con una doppietta ha ribaltato l’iniziale vantaggio firmato da Calaiò su calcio di rigore, scrivendo così una pagina importantissima della storia dell’Alessandria, in primis, ma anche della Coppa Italia: 32 anni dopo il Bari di Bolchi, una squadra di terza divisione arriva in semifinale. Martedì prossimo dunque, il primo atto dello strano scontro tra Alessandria e appunto Milan, che dopo aver faticato contro il Crotone palpita pure contro il Carpi, battuto dalle reti messe a segno nel primo tempo da Bacca e Niang, che rendono vano il primo gol in maglia biancorossa dell’ex Bologna Matteo Mancosu. L’andata (26 gennaio) si giocherà però all’Olimpico di Torino, vista la ridotta capienza dello stadio Moccagatta (meno di 6000 posti). Il ritorno, ovviamente, a San Siro il prossimo 1 marzo. In realtà però, spulciando le statistiche, un precedente in semifinale di Coppa Italia tra le due compagini c’è, ed è favorevole ai piemontesi: il 31 Maggio 1936, il Milan allenato da Baloncieri perde 1-0 all’allora Stadio Littorio di Alessandria, con rete di Croce all’89’ minuto. Entrambe le tifoserie possono iniziare a fare gli scongiuri.

Dall’altro lato del tabellone invece ci sarà una classica del calcio italiano, il derby d’Italia tra Juventus e Inter. I bianconeri, come anticipato in apertura, hanno affrontato la Lazio nella ripetizione della finale della passata edizione, espugnando l’Olimpico di Roma per via del classico gol dell’ex firmato Lichtsteiner, assegnato grazie alla Goal Line Technology. Per Pioli continua il tabù contro Allegri, per l’ex allenatore del Milan invece prosegue il magic moment: dopo 10 vittorie consecutive in campionato, un bel successo anche in Coppa, dove adesso se la vedrà con l’Inter che ha avuto la meglio sul Napoli grazie alle reti di Jovetic e Ljajic, in una serata rovinata dalla spocchiosa querelle tra Sarri e Mancini sulla quale non torniamo, visto che ieri se ne è parlato praticamente per tutta la giornata. Andata a San Siro il 27 gennaio, ritorno allo Stadium il 2 0 3 marzo. Per capire chi riuscirà a conquistare la finale di Roma del prossimo 29 maggio.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *