Coppa Italia: subito fuori quattro di Serie A


Escono subito dalla Coppa Italia Bologna, Empoli, Frosinone e Chievo. Bene Atalanta e Torino, Cagliari e Spezia di rigore

– di Marco Vigarani – 

Il Cagliari festeggia Storari per il successo sul Trapani  (ph. Cagliari Calcio)

Il Cagliari festeggia Storari per il successo sul Trapani (ph. Cagliari Calcio)

Come ogni anno, la Coppa Italia ha mietuto le prime vittime anche in Serie A facendo saltare subito ben quattro teste tra le formazioni attualmente meno attrezzate. La maglia nera spetta purtroppo al Bologna, unica squadra di massima categoria eliminata da una di Lega Pro (il Pavia), ma non è andata meglio neanche a Empoli, Chievo e Frosinone. Le prime due sono state sconfitte di misura rispettivamente da Vicenza e Salernitana (gol all’ultimo minuto del secondo supplementare) mentre invece i ciociari si sono arresi allo Spezia per 5-6 ai calci di rigore. I penalty sono stati indispensabili anche nella gara fra Trapani e Cagliari che ha visto uscire vincenti dal campo i sardi grazie alle parate di Storari in una delle delle due sfide tra formazioni di Serie B: nell’altra il Crotone ha vinto 1-0 sulla Ternana. Un solo scontro invece ha messo di fronte due squadre di Lega Pro e si è concluso con un successo minimo dell’Alessandria sulla Juve Stabia.

La Coppa Italia ha anche dato vita ad un derby emiliano tra Sassuolo e Modena conquistato agevolmente dai neroverdi per 2-0, stesso risultato con cui il Milan ha avuto la meglio sul Perugia mandando in gol anche l’oggetto misterioso Honda ed il Carpi sul Livorno con una doppietta di Matos nei tempi supplementari. Tutto facile per Verona e Udinese che si sono aggiudicate per 3-1 i rispettivi incontri con Foggia e Novara mentre invece il Palermo ha avuto bisogno di un gol di Quaison per superare un arrembante Avellino ed accedere al turno successivo di Coppa Italia. A differenza dei siciliani, non hanno avuto il minimo problema nè il Torino (4-1 al Pescara) nè l’Atalanta che ha regolato il Cittadella con tre gol in un quarto d’ora. Ieri sera infine dura lezione del Cesena che havinto 4-1 sul campo di un Catania appena retrocesso in Lega Pro.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *