Corvino arriva a Bologna per la rivoluzione


Il Bologna del nuovo ds Corvino segue almeno un obiettivo importante per reparto con l’obiettivo di cambiare completamente la fisionomia della squadra: in nove titolari rischiano il posto

– di Marco Vigarani –

Il portiere rossoblù Ferdinando Coppola

In arrivo un nuovo portiere al posto di Coppola

La parola rivoluzione, spesa nei giorni precedenti al finale del girone d’andata, non era piaciuta al tecnico rossoblù Diego Lopez ma ora sembra l’unica in grado di descrivere davvero il progetto che Joey Saputo sembra avere per il Bologna. Il nuovo direttore sportivo Pantaleo Corvino infatti, forte di una solidità economica inedita e sorprendente per una società di Serie B, si sta muovendo sul mercato a caccia di nomi importanti provenienti direttamente dalla categoria superiore che sembrano destinati a cambiare completamente la fisionomia della rosa felsinea. Nell’emergenza estiva si era deciso di puntare su alcuni uomini d’esperienza (Coppola, Maietta, Matuzalem e Cacia ) che formassero la colonna vertebrale rossoblù mentre oggi le trattative in corso riguardano esattamente gli stessi ruoli con l’inevitabile prospettiva di una rivoluzione tecnica se non addirittura tattica.

In porta, come è ovvio, ne può giocare soltanto uno ed appare evidente che l’esperto Coppola (1504′ finora giocati) debba farsi da parte per dare spazio al prossimo acquisto. Gli sforzi di Corvino attualmente sono tutti concentrati su Sorrentino del Palermo ma se anche questa pista dovesse sfumare è ormai chiaro che a Bologna arriverà nei prossimi giorni un nuovo portiere. La cessione ormai imminente di Stojanovic probabilmente al Crotone ne è un’ulteriore prova. Al centro della difesa arriverà invece un uomo d’esperienza pronto per essere titolare anche il prossimo anno in Serie A: i nomi oggi sono quelli di Gastaldello della Sampdoria e Spolli del Catania. Anche in questo caso uno tra Maietta (1644′) ed Oikonomou (1329′) dovrà vedere ridotto il proprio minutaggio e, vista la crescita del greco, potrebbe essere l’ex Verona a farsi da parte.

Francelino Matuzalem, centrocampista brasiliano del Bologna

Matuzalem cederà il posto a Krsticic?

Il ragionamento rivoluzionario che guida il mercato rossoblù è poi ancora più evidente se si passa ad esaminare il centrocampo, reparto in cui rischiano il posto almeno in due. La richiesta pressante alla Sampdoria per arrivare a Krsticic indica la volontà di affidare le chiavi del gioco ad un regista diverso dal brasiliano Matuzalem (1590′) così come i discorsi avviati con il Bari per Sciaudone rendono vacillante il posto di un altro interprete. Non si può poi sottovalutare il peso dell’eventuale arrivo in rossoblù di Giovinco che, andando a ricoprire il ruolo di trequartista, renderebbe necessaria una ricollocazione di Laribi (1810′) tra campo o panchina con un’ulteriore modifica della struttura del gioco. Si arriva quindi all’attacco dove l’acquisto di Sansone ha chiuso di nuovo le porte ad Acquafresca (1192′) che mai è sembrato veramente adeguarsi al ruolo di seconda punta. Anche il centravanti Cacia (1760′), miglior marcatore della squadra, non ha però il posto garantito visto che nelle ultime ore i rossoblù avrebbero cercato di riavvicinarsi a Mancosu del Trapani. Sempre per il reparto offensivo si valuta anche  lo juventino Coman che andrebbe a togliere spazio ad atleti come Improta, Giannone o Troianiello che infatti sono tutti pronti a lasciare Bologna.

I numeri parlano chiaro e la rivoluzione rossoblù sembra ormai un destino ineluttabile visto che su undici giocatori con oltre 1000 minuti di impiego alle spalle ben sette rischiano il posto in seguito ai possibili esiti positivi delle trattative di mercato in corso. A questo va aggiunta infine la volontà di rinforzare la squadra anche sugli esterni con due giocatori pronti a diventare almeno alternative ai titolari. In tutto questo chi salverebbe il posto? Probabilmente soltanto Zuculini, idolo della tifoseria e uomo apprezzato anche dalla nuova dirigenza, ed il rientrante Buchel, di proprietà della Juventus e per il quale si potrebbe trattare il riscatto già nelle prossime settimane.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *