Crimi e Mancosu da scambiare, interessi per Morleo e Acquafresca


Il Bologna tratta scambi per Crimi e Mancosu, accoglie interessamenti per Acquafresca e Morleo, si informa su Bellusci e Suarez: tutto il mercato

– di Marco Vigarani –

Lorenzo Crisetig(ph. Resto del Carlino)

Lorenzo Crisetig vuole giocare e l’agente ha aperto alla cessione Crimi(ph. Resto del Carlino)

Nell’attesa dell’ufficializzazione ormai scontata di Bigon come nuovo ds, il Bologna si sta già guardando intorno per recuperare il tempo perso sul mercato in questi mesi di stallo. Fenucci ha parlato della necessità di concludere circa cinque operazioni in entrata pur senza specificare il numero di contratti in scadenza che saranno rinnovati o dei prestiti che verranno riscattati. In particolare si pensi alla situazione di Matteo Brighi e Franco Brienza: entrambi importanti e potenzialmente da confermare, sono ancora in scadenza e non hanno firmato alcun rinnovo a Casteldebole. L’obbligo di riscatto nel 2017 non aiuta inoltre comunque anche a risolvere la situazione di Lorenzo Crisetig, il cui agente ieri ha spiegato a TMW Radio: “Sono molto arrabbiato perché credo che possa rappresentare tanto per il calcio italiano e a Bologna non ha trovato la giusta continuità. L’obiettivo ora è trovare una soluzione dove possa giocare“. Con Franco Zuculini destinato a liberarsi per il Verona, è già tornato in città anche Luca Ceccarelli che, infortunato, ha ricevuto il via libera dalla Salernitana per curarsi in Emilia prima della scadenza di un prestito senza futuro. Anche Lorenzo Paramatti da alcuni giorni sta lavorando a Casteldebole e potrebbe cercare spazio in ritiro.

Crimi subito in campo con il Carpi: la Lazio è nel suo destino (ph. Carpi FC)

Crimi potrebbe essere scambiato con il difensore Gagliolo (ph. Carpi FC)

Destino diverso invece per i due prestiti di ritorno dal Carpi che potrebbero trasformarsi in utili pedine di scambio. Marco Crimi ha convinto il Carpi delle sue qualità, i biancorossi vorrebbero trattenerlo senza svenarsi ed allora hanno proposto una contropartita tecnica di valore analogo che il Bologna sta valutando: si tratta del difensore Riccardo Gagliolo, 26enne titolare inamovibile della stagione carpigiana. Anche per Matteo Mancosu si cerca una collocazione in Serie B ed in particolare si sta lavorando ad uno scambio con Leonardo Morosini del Brescia che prevederebbe ovviamente anche un conguaglio economico in favore delle Rondinelle. Nella stessa squadra ha giocato l’ultima annata anche Carlos Embalo, talento classe 1994 di proprietà del Palermo che però è pronto ad ascoltare offerte per lui così come il Leeds in Inghilterra è disponibile a trattare la cessione di Giuseppe Bellusci: sul difensore ex Catania c’è anche il Bologna. Porte girevoli anche in attacco dove si spera che i timidi sondaggi del Cagliari su Robert Acquafresca possano trasfomarsi in qualcosa di concreto per poi stringere magari i tempi ed assicurarsi l’affidabile Matias Suarez, in uscita dall’Anderlecht.

Un giovane Morleo con la maglia del Crotone

Morleo potrebbe tornare a vestire la maglia del Crotone dopo sei anni

Passando al capitolo cessioni, si scopre che una neopromossa rossoblù ha messo gli occhi su un altro cavallo di ritorno: si tratta dell’esperto terzino Archimede Morleo il quale ha ricevuto una proposta dal Crotone del quale è già stato tesserato e capitano dal 2008 al 2010. Le voci provenienti da Firenze invece indicherebbero in Pantaleo Corvino un temibile avversario sul mercato per il Bologna visto che le prime mire del nuovo ds viola sono riservate ad alcuni ragazzi della rosa di Donadoni: su tutti Amadou Diawara seguito da Marios Oikonomou ma anche dai giovani esterni Adam Masina e Emil Krafth fino ad arrivare all’azzurro Emanuele Giaccherini il quale tornerà ad essere fra un mese a tutti gli effetti un giocatore del Sunderland nonostante le sue speranze (“A Bologna sono tornato su certi livelli, voglio e spero di restare“). Su di lui si rileva l’interesse anche di Lazio e soprattutto Torino. Non si spengono infine le voci di un interessamento della Juventus per Antonio Mirante come secondo portiere al posto di Neto per il quale Marotta ha aperto alla cessione (“Se vuole rimanere per noi sarà cosa graditissima, se vuole fare un’esperienza da primo lo accontenteremo“).

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *