Croazia graziata per la svastica sul prato


Il caso della svastica sul campo in occasione di Croazia-Italia costa soltanto un punto di penalizzazione alla Nazionale di Kovac che resta in vetta al girone dell’Europeo

– di Marco Vigarani –

La svastica comparsa sul prato di Spalato (ph. TuttoSport)

La svastica comparsa sul prato di Spalato (ph. TuttoSport)

Le prime sensazioni riguardanti il caso della svastica comparsa sul campo di Spalato in occasione della gara contro l’Italia avevano fatto pensare ad una punizione esemplare in arrivo per la Croazia. Subito infatti il ct Kovac aveva affermato di temere la decisione della Disciplinare e pochi giorni dopo il presidente della Federcalcio aveva fatto una richiesta a Platini dicendo: “Il gesto è stato condannato da tutti e disprezzato dalla maggioranza dei cittadini croati, abbiamo avviato un’inchiesta per trovare i responsabili ed ora chiedo che non si permetta di giocare Euro 2016 senza la Croazia“. Ad aggravare la posizione della Nazionale balcanica c’erano inoltre alcuni precedenti significativi come le sospensioni forzate della gara d’andata a San Siro ed i cori razzisti contro la Norvegia che avevano portato a dover disputare la gara successiva a porte chiuse.

Tutti questi fattori che indicano anche una volontà recidiva dei sostenitori locali però non sono stati sufficienti ad adottare misure esemplari e pertanto la UEFA ha scelto una linea morbida per punire la Croazia che vedrà la propria classifica decurtata di un solo punto restando pertanto al comando del Girone H di qualificazione a Euro 2016 con una lunghezza di vantaggio sull’Italia e ottime possibilità di accedere alla fase finale di Euro 2016. Inoltre poi i ragazzi di Kovac dovranno disputare le ultime due gare senza tifosi e la federazione è stata sanzionata con una multa di 100mila euro. Nonostante tutto la Federcalcio croata ha comunque già fatto sapere di ritenere la punizione eccessiva (“la più pesante nella storia del calcio croato“) e potrebbe presentare ricorso entro e non oltre tre giorni anche se un appello potrebbe anche portare ad jn inasprimento della pena. Questa la nuova classifica del Girone H:

Croazia 13
Italia 12
Norvegia 10
Bulgaria 8
Azerbajgian 4
Malta 1

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *