Crolla il Napoli, la Juve vede lo Scudetto. Ko le milanesi


Nella 31ma giornata il Napoli perde punti e nervi a Udine regalando lo Scudetto alla Juventus. Cadono anche Milan ed Inter mentre la Roma si aggiudica il derby

– di Marco Vigarani –

Higuain perde la testa e il Napoli scivola a -7 dalla Juventus (ph. Zimbio)

Higuain perde la testa e il Napoli scivola a -7 dalla Juventus (ph. Zimbio)

Nel weekend del suicidio Ducati firmato da Iannone e della debacle della Ferrari di Vettel, il Napoli è riuscito a mettere in scena qualcosa di ancora più scriteriato gettando via l’intera stagione e buona parte della propria credibilità in 90′. Persa la vetta nello scontro diretto, la banda di Sarri aveva lanciato un inseguimento alla Juventus che ha trovato uno stop a Udine tra rabbia per le decisioni arbitrali, la follia totale di Higuain protagonista anche nel male ed una gestione della rosa che ha rivelato i limiti di un tecnico probabilmente impreparato per questo livello. Il 3-1 del Friuli non regala solo all’Udinese la probabile salvezza ma soprattutto la quasi certezza dello Scudetto alla Juventus che aveva già fatto il suo dovere battendo di misura l’Empoli: ora sono sette le lunghezze che la separano da un Napoli allo sbando soprattutto sul piano mentale e privo del suo bomber per quattro giornate dopo la sceneggiata successiva all’espulsione. Paradossalmente adesso i partenopei devono iniziare a guardarsi le spalle dalla rimonta della Roma che, dominato per 4-1 il derby, si è issata a soli quattro punnti dal secondo posto e sembra lanciata a tutta velocità grazie alla cura rigenerante di Spalletti.

Un altro grande gol di Florenzi nel largo successo della Roma sulla Lazio (ph. Zimbio)

Un altro grande gol di Florenzi nel largo successo della Roma sulla Lazio (ph. Zimbio)

Mentre la Fiorentina si accontenta di portare a casa un solo punto dalla sfida contro la Sampdoria, le milanesi colano a picco in coppia abbandonando definitivamente i sogni di Champions League: l’Inter si fa recuperare sull’1-2 dal Torino a San Siro dopo che il Milan aveva perso con il medesimo punteggio in casa dell’Atalanta grazie all’ennesima meravigliosa rovescita di Pinilla, sbarcato in Italia nel 2003 grazie agli uomini mercato di Moratti e poi dimenticato in giro per l’Europa. Vede quindi davvero possibile un ingresso in Europa League il Sassuolo che nell’anticipo ha battuto nettamente il Carpi nel derby del modenese lasciando i biancorossi ancora al terzultimo posto a pari merito con il Palermo, ugualmente sconfitto dal Chievo. In chiave salvezza colpo del Verona che sbanca Bologna e si riporta a sei punti da una speranza che sembrava pura utopia, mentre invece il risultato più netto della giornata è il 4-0 rifilato dal Genoa al Frosinone con una tripletta bellissima dell’ex rossonero Suso.

Risultati
Carpi-Sassuolo 1-3
Juventus-Empoli 1-0
Udinese-Napoli 3-1
Genoa-Frosinone 4-0
Atalanta-Milan 2-1
Chievo-Palermo 3-1
Lazio-Roma 1-4
Fiorentina-Sampdoria 1-1
Inter-Torino 1-2
Bologna-Verona 0-1

Classifica
Juventus 73; Napoli 67; Roma 63; Fiorentina 56; Inter 55; Milan 49; Sassuolo 48; Lazio 42; Chievo 41; Genoa 37; Bologna, Torino, Atalanta, Empoli 36; Udinese 34; Sampdoria 33; Carpi, Palermo 28; Frosinone 27; Verona 22.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *