Crotone e Cagliari, fuga per la vittoria


Crotone e Cagliari proseguono la loro corsa in vetta alla classifica, staccando le inseguitrici ormai a distanza quasi impossibile da colmare

– di Luigi Polce –

Il Cagliari torna al successo a Vicenza (ph. LaPresse)

Il Cagliari torna al successo a Vicenza (ph. LaPresse)

Fuga per la vittoria è il titolo di un film del 1981 diretto da John Huston, la cui trama poco c’entra con il campionato di serie B, del quale però rappresenta la fedele fotografia inquadrando alla perfezione la situazione attuale. Perchè Crotone e Cagliari, ora, sono davvero in fuga per la vittoria, o meglio per il grande obiettivo della promozione in A. Quando mancano dieci giornate alla conclusione della regular season, è difficile ipotizzare una rimonta delle inseguitrici rispetto al duo di testa, che continua a marciare a ritmi troppo altri per la concorrenza. In modo particolare il Crotone, che allo Scida riscatta il ko di Brescia di settimana scorsa e demolisce un Pescara sempre più in crisi: il 4-2 che ne viene fuori è un giudizio senza appello, troppo più forti e più solidi i ragazzi di Juric che volano grazie alle reti di Claiton, Palladino, Zampano e Ferrari, utili per issare lo Squalo a quota 66, a +14 dal Novara terzo e sconfitto in casa dal Bari, che rimonta l’iniziale vantaggio di Gonzales grazie a Maniero e Sansone. Un gradino sotto i calabresi troviamo invece il Cagliari, che torna al successo dopo un mese piuttosto complicato espugnando Vicenza (0-2 firmato Cinelli e Melchiorri).

Il Lanciano ferma il Cesena e prosegue il suo momento magico: 19 punti in 8 gare (ph. LaPresse)

Il Lanciano ferma il Cesena e prosegue il suo momento magico: 19 punti in 8 gare (ph. LaPresse)

Quarto lo Spezia, bloccato sul 2-2 nel derby con l’Entella, mentre il Cesena cade a Lanciano non senza qualche polemica arbitrale: gli abruzzesi vanno in vantaggio sul finire della prima frazione per via di un rigore di Ferrari, concesso per fallo di Perico su Di Francesco che costa il rosso (eccessivo, secondo i romagnoli) al difensore ospite. Nella ripresa poi i rossoneri di Maragliulo controllano e trovano il 2-0 con l’ex Marilungo, infilando la terza vittoria consecutiva che fa 19 punti nelle ultime 8 giornate. Poco fuori la zona play-off il Brescia (2-2 a Latina) e il Trapani, che batte di misura il Livorno: per i toscani altro cambio in panchina, con Panucci nuovamente esonerato per far posto stavolta a Franco Colomba. Gli amaranto sono quartultimi e in piena zona play-out, appena sotto la Pro Vercelli (1-1 con l’Ascoli) e due punti avanti a Vicenza e Salernitana (1-1 a Perugia). Il Como tiene viva la fiammella della speranza espugnando 2-1 Modena, nel posticipo invece la Ternana vìola il Partenio di Avellino con la doppietta di Ceravolo, che scatena l’ira dei supporters campani che a fine gara chiamano la squadra a rapporto sotto la curva.

Risultati: Entella-Spezia 2-2; Latina-Brescia 2-2; Modena-Como 1-2; Novara-Bari 1-2; Perugia-Salernitana 1-1; Pro Vercelli-Ascoli 1-1; Trapani-Livorno 1-0; Vicenza-Cagliari 0-2; Virtus Lanciano-Cesena 2-0; Crotone-Pescara 4-2; Avellino-Ternana 0-2

Classifica: Crotone 66; Cagliari 65; Novara 52 (-2); Spezia 51; Cesena, Bari 50; Entella, Pescara, Brescia 49; Trapani 47; Perugia 44; Avellino 43; Ternana 40; Virtus Lanciano 39 (-2); Latina, Ascoli 36; Modena 35; Pro Vercelli 34; Livorno 33; Salernitana, Vicenza 31; Como 26

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *