Cuore Fortitudo, l’Aquila passa a Treviso


La Fortitudo vince gara 1 delle semifinali playoff in casa di Treviso per 61-68 grazie ad una notevole prova di squadra, trascinata dai 20 punti di Daniel e da una difesa granitica

– di Massimo Righi –

La Fortitudo ha sbancato Treviso per 61-68 in gara 1 (ph. Fortitudo)

La Fortitudo ha sbancato Treviso per 61-68 in gara 1 (ph. Fortitudo)

Nostalgia portami via, se ne è parlato per una settimana di quello che suscita l’idea di una sfida fra Treviso e Fortitudo, che appena un decennio fa si disputavano scudetti e coppe, mentre ora si giocano un playoff per tornare sul grande palcoscenico della serie A. Il primo round al PalaVerde è della Effe che s’impone 61-68 contro la Treviso di Stefano Pillastrini, tifoso Fortitudo e di formazione biancoblù. Non è sicuramente stato semplice vincere in Veneto per i ragazzi di Boniciolli ma l’Aquila è decisamente meritato il successo conseguito.

La Fortitudo fa capire di esserci sin da subito. Palla a Daniel che va sempre a centro, sotto le plance comanda lui. 4-8 e Treviso che arranca nonostante gli ospiti siano già carichi di falli. Fabi e Powell ricuciono un po’ ma non impattano e arrivata a -1 la Fortitudo si libera dell’impasse grazie ad Italiano ed Amoroso, poi Campogrande segna in solitaria. 13-19 alla prima sirena. Treviso non fa spavento ma impatta e sorpassa di una lunghezza, quel tanto che basta per risvegliare la Fortitudo che trova la soluzione alla sterilità offensiva andando a pescare Daniel, da cui arriva persino una bomba. Si va a +10 che diventa +7 dopo una bomba di Fabi, 26-33 prima della merenda.

Dall’arco è una pietà da ambo le parti, tanto che se Bologna tira con il 26%, Treviso fa di peggio con il 21%. Bologna c’è e Treviso ne risente subito, però pian piano si avvicina e mentre il vantaggio si assottiglia sino a -1, prima Candi e poi Italiano ridanno un po’ di ossigeno alla Fortitudo che non subisce il sorpasso ed alla terza sirena chiude avanti di 2 punti, 44-46. Bologna, sempre priva di Flowers e con il ds Lamma in panchina, non molla un momento. Treviso arriva alle calcagna ma non impatta né tantomeno sorpassa. Boniciolli ha in Italiano un uomo prezioso che apre il quarto mini-tempo con una tripla, bomba che replicherà anche sul 48-51 mandando i suoi a +6. Treviso intanto s’inceppa e Sorrentino prima, Montano poi mandano a +8 Bologna. I veneti hanno due sussulti pericolosi da tre che li riportano a -2 ma i 5 punti filati con bomba incorporata di Montano a 1:49 sono ossigeno per Bologna. Treviso non va più vicino del -4 mentre Daniel sigilla il match segnando gli ultimi punti della gara, finisce 61-68 per la Fortitudo. Martedì si replica ancora a Treviso, con gara 2 che sarà trasmessa sul maxischermo, per dare modo ai tifosi biancoblù di tifare tutti insieme prima dell’appuntamento casalingo di sabato per gara 3.

Treviso 61: Fantinelli 8, Abbott 14, Fabi 14, Powell 7, Ancellotti 8, Moretti 6, Malbasa, Rinaldi 2, Negri 2. All: Pillastrini

Fortitudo 68: Candi 2, Montano 12, Raucci 4, Daniel 20, Quaglia, Sorrentino 5, Carraretto 5, Italiano 15, Amoroso 3, Campogrande 2. All: Boniciolli

Treviso-Fortitudo 0-1: 61-68

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *